In Cassa di Risparmio niente biglietti, ma per la prossima in casa sarà  tutto ok

In Cassa di Risparmio niente biglietti, ma per la prossima in casa sarà  tutto ok

inchiesta esclusiva del Mattino di Padova: ecco l’ennesimo caos biglietti per i tifosi padovani

“Biglietti del Padova? No, mi dispiace, vendiamo solo quelli del Milan”. Questa è la risposta che si riceve presso qualsiasi filiale padovana della Cassa di Risparmio del Veneto. Strano, visto che il sito ufficiale recita “Il Calcio Padova informa che da quest’anno i tifosi biancoscudati potranno acquistare in prevendita i biglietti per le partite casalinghe di campionato della loro squadra del cuore anche nei 550 sportelli della Cassa di Risparmio del Veneto sparsi in tutto il Nord Italia.”

A sollevare la questione è Alessandro, abbonato da 16 anni al Padova. Un paio di giorni fa si è recato presso la filiale di Salboro dove ha chiesto il biglietto per Padova-Novara. Niente da fare, la banca non aveva ricevuto disposizioni. Il tifoso allora ha telefonato in viale Rocco per avere spiegazioni, sentendosi rispondere così da un impiegato della segreteria: “Immaginavo andasse a finire così con i biglietti in banca ma noi non possiamo farci niente. Purtroppo loro sono sponsor e hanno il diritto di pubblicizzare sui giornali la vendita dei biglietti ma secondo me il 99% degli impiegati è idiota e perciò nessuno legge le circolari o le leggeranno tra 6 mesi.” Abbiamo allora deciso di indagare, e facendo un giro di telefonate alle banche che dovrebbero vendere i biglietti anche noi ci siamo sentiti rispondere la medesima cosa, “solo biglietti del Milan, non abbiamo avuto disposizioni per quelli del Padova”. A questo punto abbiamo contattato la sede centrale di corso Garibaldi. A mezzogiorno ci dicono che la responsabile delle relazioni col Calcio Padova è momentaneamente assente e che ci avrebbe richiamato. Alle 15.30 ancora il telefono non squilla, e così ci riproviamo, ma la risposta è la medesima. Alle 16.40 facciamo un altro tentativo, e una gentile signora ci informa che stanno raccogliendo le informazioni e che ci avrebbero fatto parlare con un responsabile in tempo utile. Alle 17.20 chiamiamo il direttore della comunicazione del Padova Gianni Potti per tentare di saperne di più. Non era sorpreso della chiamata, anzi: aveva appena parlato col vicedirettore della Cassa di Risparmio che lo aveva pregato di riferire al nostro giornale le motivazioni del disservizio. Non è ben chiaro perché Gambarotto non ci abbia richiamato personalmente, ma tant’è che queste sono le sue parole: “C’è stato un problema nei flussi informatici tra la banca e il circuito Ticketone, anche a causa dei blocchi di ferragosto. Verso le 18 (di ieri, ndr) proveremo la funzionalità del servizio, e domani (oggi, ndr) dovrebbe essere attivo.” Dopo averci riferito la conversazione con Gambarotto, Potti sottolinea l’estraneità del Calcio Padova al problema, augurandosi che il servizio torni operativo al più presto per evitare ulteriori disagi ai tifosi. A proposito di disagi, ieri nel nostro giornale avevamo sollevato il problema delle code alle casse per i biglietti e della spedizione degli abbonamenti. Preso atto di queste complicazioni il Calcio Padova ha trovato una soluzione per venire incontro ai tifosi. Pur invitando i padovani ad acquistare il biglietto in prelazione, il Padova ha deciso di aprire una cassa in più per la prima di campionato. E ai circa 500 tifosi che ancora non hanno ricevuto l’abbonamento sarà rilasciato un biglietto gratuito da ritirare presso un’apposita cassa ai cancelli sud.

 

In seguito alla nostra inchiesta il vicedirettore Gambarotto ci ha inoltrato un comunicato pregandoci di pubblicarlo:

Per problemi tecnici sul software di vendita fornito dalla società Ticket One non siamo stati in grado di avviare la prevendita della prima partita Padova – Novara in programma per domenica 22 agosto alle ore 20,45 presso lo Stadio Euganeo.

La Società fornitrice ha lavorato fino alla tarda serata di ieri per rimuovere le anomalie, ma stamane si sono presentati nuovi errori in fase di emissione del biglietto.

Tale situazione sarà prontamente risolta e dalla prossima partita casalinga la vendita dei biglietti sarà possibile presso tutte le Filiali della Cassa di Risparmio del Veneto.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy