Ivo Rossi scettico sulla proposta di Cestaro

Ivo Rossi scettico sulla proposta di Cestaro

«Ho chiesto un preventivo per un intervento che permetta di avvicinare la curva e la tribuna est al campo, ma non vorrei comunque illudere i tifosi». Così ha parlato giovedì il presidente Marcello Cestaro alla presentazione del Padova al Pedrocchi. Un’ipotesi, quella della ristrutturazione parziale dell’Euganeo, che il vicesindaco Ivo Rossi accoglie con un po’ di scetticismo: «Compiere determinati interventi temo rischierebbe snaturare lo stadio, che a mio avviso deve essere visto come una struttura unitaria». Però, più che al presente, il vicesindaco guarda al passato: «L’errore è stato commesso nel 1988 – osserva Ivo Rossi – e precisamente la sera del 21 marzo, quando si è votato e deciso di realizzare un progetto che prevedeva anche la pista per le gare di atletica». Un’aggiunta per lui non indispensabile ai fini di ricevere il finanziamento statale.

«La stessa legge con cui è stato finanziato l’Euganeo – conclude Rossi – ha consentito la realizzazione anche dell’impianto di Trieste che è un piccolo gioiello ammirato da tutti. Detto questo, se il presidente Cestaro vorrà intervenire sulle curve, ne discuteremo. Lui è un presidente molto generoso, soprattutto dal punto di vista umano».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy