L’IRRIGAZIONE AUTOMATICA NON PREVISTA

L’IRRIGAZIONE AUTOMATICA NON PREVISTA

Minuto 43′ del secondo tempo. Incredibile ma vero, a centrocampo dal terreno fa capolino un piccolo tubo metallico che inizia a spruzzare acqua. Eh già, è partito l’impianto d’irrigazione del campo. E ci sono voluti un paio di minuti per bloccarlo e permettere alla partita di proseguire, con i 7 minuti di recupero ordinati da Tagliavento. “Si giocava di sabato -spiega a fine gara il dg Sottovia- quindi l’impianto di irrigazione era programmato per la domenica pomeriggio. Si gioca di domenica solo da sue settimane, e la scorsa partita è stata in trasferta, quindi nessuno aveva pensato a cambaire la programmazione. Per fortuna si è tutto risolto in pochi minuti ma la pozza d’acqua che si stava venendo a creare a centrocampo avrebbe potuto anche metterci in difficoltà.” Poi il dg biancoscudato informa dell’intenzione, concordata da pochi istanti con Cestaro, di fare in modo di agevolare l’ingresso allo stadio anche per i playout. “Ci accorderemo con la Triestina per fare in modo di garantire degli sconti agli abbonati e dei prezzi invitanti per tutti gli altri. Parleremo anche con il Prefetto per avere delucidazioni su eventuali divieti o restrizioni.” Una curiosità, i giocatori erano informati dei risultati degli altri campi? “De Franceschi era in contatto con nostri collaboratori presenti negli stadi interessati, ma la squadra non l’abbaimo volutamente informata in tempo reale per lasciare i ragazzi concentrati”.

qui di seguito il video del momento in cui è scattata l’irrigazione

http://www.youreporter.it/video_Padova_Brescia_scatta_l_idrante_1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy