La metamorfosi di Trevisan: “Ad agosto dovevo partire, ora gioco e mi sento importante”

La metamorfosi di Trevisan: “Ad agosto dovevo partire, ora gioco e mi sento importante”

Commenta per primo!

Ad agosto era un giocatore in esubero, oggi è una pedina importante per il Padova. Trevisan a Bresseo ha parlato della sua metamorfosi: “Talvolta scatta qualcosa all’interno di un giocatore – ha detto il difensore, questo pomeriggio prima dell’allenamento – È un periodo positivo e l’importante è non abbassare la guardia”. Lo spazio in squadra se lo è ritagliato grazie a ottime prestazioni: “E adesso arriva un altro periodo in cui mancheranno di nuovo causa Nazionali i vari Donati, Jelenic, Lazarevic. Speravo di giocare anche contro il Modena, ma va bene lo stesso. Magari adesso tornerò a Empoli, se ci sarà la possibilità, visto che Legati sarà squalificato per l’ingiusta espulsione rimediata sabato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy