Mazzoni, Cuffa, Iori e Melchiorri: ecco perchè è difficile ripartire da loro

Mazzoni, Cuffa, Iori e Melchiorri: ecco perchè è difficile ripartire da loro

Serena, Mazzoni, Cuffa, Iori e Melchiorri: si salvano in cinque secondo i tifosi. Detto di Michele Serena (riferiamo a parte), quale potrebbe essere il futuro dei quattro giocatori?

Federico Melchiorri a Padova in Lega Pro è un sogno da trenta gol a stagione, aveva detto qualche settimana fa Andrea Valentini. L’ad biancoscudato però sembra in procinto di non rinnovare il contratto, stessa sorte del figlio Marco, direttore sportivo. Colui che ha voluto fortemente Melchiorri a Padova, per rilanciarlo nel calcio che conta. Melchiorri, dato l’ottimo rapporto con Marco Valentini, potrebbe decidere di disputare un’altra stagione a Padova, come gesto di riconoscenza (ma con un piccolo adeguamento del contratto, visto che attualmente lo stipendio più basso della rosa è proprio il suo) verso lo stesso direttore sportivo. Ovviamente tutto dipende dalla conferma o meno di Valentini junior, in caso contrario l’attaccante ha già un buon mercato in serie B e potrebbe essere ceduto per fare cassa.

Per quanto riguarda Luca Mazzoni, bisognerà aspettare che parlino Padova e Livorno: il giocatore resterebbe anche in Lega Pro, ma il Padova dovrebbe sborsare circa 250.000 euro per il riscatto. Ipotesi difficile, tantopiù che la società toscana, retrocessa in B, lo riporterebbe volentieri alla base: un richiamo al quale il portiere difficilmente resisterebbe.

Veniamo a Matias Cuffa: l’argentino va in scadenza di contratto il 30 giugno e le lacrime di ieri sembrano un segnale inequivocabile del suo imminente addio. L’esperienza a Padova potrebbe essersi definitivamente chiusa dopo cinque anni (arrivò dal Portogruaro nel 2009/10 grazie a una felice intuizione dell’allora ds De Franceschi). Si parla già di Ascoli come possibile prossima destinazione, qualora dovesse essere ufficializzato Crovari come uomo-mercato dei bianconeri.

Infine Manuel Iori: il regista è in comproprietà tra Chievo e Padova. Comproprietà che non potrà più essere rinnovata, si andrà dunque alle buste (in caso di offerta pareggiata il giocatore andrà alla società in cui ha giocato nell’ultima stagione, quindi il Padova). Quasi certamente dunque Iori sarà riscattato totalmente dal Padova, ma l’ingaggio è alto per la Lega Pro. Bisognerà quindi capire quali saranno gli obiettivi della società in vista dell’anno prossimo.

Mazzoni, Cuffa, Iori e Melchiorri: quattro pilastri da cui si potrebbe ripartire ma che al momento sembrano molto lontani dal Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy