Mercato Padova, si cerca con urgenza un altro attaccante

Mercato Padova, si cerca con urgenza un altro attaccante

Commenta per primo!

E adesso è davvero allarme rosso. La nuova ricaduta di Gustavo Ferretti, costretto domenica contro il Legnago ad abbandonare il campo per il riacutizzarsi del problema al flessore della coscia destra, ha convinto il Padova a tornare immediatamente sul “mercato”: l’obiettivo è portare in biancoscudato un attaccante entro pochi giorni. Un elemento che arrivi dalla stessa serie D e che possa quindi scendere in campo subito: la rosa dei nomi è ampia, ma sono tre quelli da seguire più attentamente. Leone ferito. La cronologia dei problemi fisici di Ferretti è ben nota. Il primo crack risale al 5 ottobre, la coscia destra cede alla mezz’ora del primo tempo della gara contro il Mezzocorona: stiramento, terapie e tre settimane di stop. Il “Rulo” rientra con la Triestina, gioca un buon secondo tempo e la settimana successiva, con il Giorgione, rientra titolare e segna un gol strepitoso prima di farsi espellere. Contro la Clodiense, il 25 novembre, è la coscia destra, stavolta, a fare le bizze. Si parla di semplice contrattura: Ferretti si ferma e a Sacile va solo in tribuna, quindi due giorni di cure ad Empoli con la “macchina miracolosa” e 48 ore fa, di nuovo, parte titolare ma si ferma al primo scatto. Nel frattempo in biancoscudato è arrivato Emil Zubin, che non potrà però scendere in campo fino al 4 gennaio, mentre Cristian Tiboni è finito ai margini, nemmeno convocato contro il Legnago, quasi a volergli far comprendere a tutti i costi – ma lui, da quell’orecchio, non sembra sentirci -che farebbe bene a trovarsi un’altra sistemazione. Risultato: si è capito che per guarire da una contrattura non bastano due settimane, e che i… miracoli non è in grado di farli nessuno. È vero, anche la sfortuna ci ha messo del suo, ma la situazione è la seguente: contro il Kras Repen e, soprattutto, la Ripa Fenadora il Padova non ha un ariete da schierare. Ed è per questo che la società cerca una prima punta che possa giocare già domenica a Monrupino. Aspettando Zubin e calmando Ferretti, che ha una voglia matta di rientrare, ma che ora, dopo il terzo stop, deve obbligatoriamente ponderare il da farsi.  E allora ecco che, quando ormai sembrava chiusa, potrebbe riaprirsi la pista che porta a Paolo Zanardo, attaccante, classe 1982, svincolatosi la settimana scorsa dal Piacenza (serie D, girone D). Non è propriamente una prima punta, ma da tempo è in cima alla lista dei desideri di Parlato, che si fida ciecamente dei giocatori che ha già allenato e, in attesa di Zubin, potrebbe utilizzarlo come attaccante centrale. Ma a Piacenza la situazione è in divenire, la sconfitta di Imola (4-1) ha fatto precipitare l’umore del presidente Gatti, e sul “mercato” è finito anche Carmine Marrazzo (’82 pure lui), prima punta. Terza opzione, ma non ultima per importanza, è l’argentino Martin Trinchieri, attaccante, classe ’84, dell’ArzignanoChiampo: dei tre è il più simile a Ferretti per fisicità, lotta e senso del gol. Domenica ha contribuito alla vittoria dei suoi sull’Altovicentino, ma si vocifera sia in uscita, per far… respirare le casse della società vicentina. Novità sono attese nelle prossime ore: il Padova corre ai ripari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy