Milanetto ai domiciliari, Ruopolo confessa anche davanti al Gip

Milanetto ai domiciliari, Ruopolo confessa anche davanti al Gip

A Cremona prosegue il lavoro degli inquirenti della procura, alla prese con la terza fase dell’inchiesta sul calcio scommesse. Oggi si sono svolti gli interrogatori di garanzia davanti al gip.

Francesco Ruopolo (ex di Atalanta e AlbinoLeffe) ha confessato anche davanti al Giudice per le indagini preliminari. L’attaccante ha ammesso la combine per 4 partite contro Pisa, Frosinone, Salernitana e Rimini. Ha detto di aver ricevuto 15mila euro in due occasioni e in una delle due di averli dovuti restiturire perché non era stato segnato il 3° gol che avrebbe dato la vittoria all’AlbinoLeffe. Ha detto che il comportamento di Gervasoni era funzionale ai risultati: difendeva se c’era da perdere e attaccava se c’era da vincere. Intanto sono arrivati i primi attesi provvedimenti: per Mauri, Milanetto e Gritti sono stati disposti gli arresti domiciliari. Obbligo di firma due volte la settimana per Tisci. Revocati i domiciliari per Ragone, commercialista di Sartor

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy