MOGGI: “PREZIOSI HA GIOCATORI DA PIAZZARE”

MOGGI: “PREZIOSI HA GIOCATORI DA PIAZZARE”

vi riportiamo l’intervista realizzata dal capo redattore dello sport del Mattino di Padova Leandro Barsotti a Luciano Moggi

Il telefono squilla a lungo. D’improvviso però si sente il rumore di fondo di un’automobile che viaggia veloce, probabilmente lungo un’autostrada. Dal vivavoce risponde lui, Luciano Moggi, già soprannominato Big Luciano, l’uomo più discusso degli ultimi dieci anni di calcio italiano. Moggi, ha sentito dell’interesse del presidente del Genoa Enrico Preziosi per il calcio Padova? Ho sentito, ma ne so poco. Lei ha detto, e anche scritto qualche giorno fa, che Preziosi si muove un po’ troppo allegramente… Ho detto la verità. Preziosi nel calcio italiano ormai fa quello che vuole. Intendeva dire che controlla indirettamente più società? Non ho detto questo. Dico che ha un’inibizione per illeciti sportivi, e però fa e disfa, incontra questo e quello. Guardate la trattativa con Moratti, sbandierata ai quattro venti. Ma glielo lasciano fare. Lei si riferisce all’affare Milito concluso direttamente da Preziosi, nonostante fosse squalificato. E lei ha polemizzato sul fatto che la Figc non è finora intervenuta sulla vicenda. Perché dunque a Preziosi è concesso fare quello che a lei non viene concesso? E’ proprio questo il punto. Ma il perché non dovete chiederlo a me. Ci sarà un motivo… Preziosi, dicevamo, ha incontrato la settimana scorsa anche il presidente del Padova Marcello Cestaro. C’è in ballo una collaborazione tra le società. Secondo lei che collaborazione potrebbe essere? Economica? Con il Padova non so che interessi voglia avere Preziosi, ma non credo ci sia nulla di misterioso. Immagino che voglia soltanto piazzare dei giocatori. Dicono che nessuno faccia niente per niente. Ma infatti l’interesse c’è. Se hai un grande parco giocatori per farli giocare e quindi valorizzarli devi prestarli ad altre squadre perché giochino e si mettano in luce. Muovere un bacino di giocatori è già un interesse importante per una società come il Genoa. Moggi, lei conosce il presidente Cestaro? L’ho incrociato qualche volta, so chi è ma non posso dire di conoscerlo abbastanza bene. La serie B è impegnativa. Cestaro ha chiesto una mano a Preziosi. Se ha chiesto aiuto a Preziosi vuol dire che di lui si fida, non crede? Ma farà bene a fidarsi? Direi di sì. Preziosi ha questo bel giro di giocatori e nel calcio è un presidente che ci sa fare. Mi sta dicendo che Preziosi sta diventando una potenza nel calcio italiano? Preziosi potente? E’ ancora presto, potente mi sembra una parola grossa. Di certo sta tentando di farsi spazio. Sarà per questo che i tifosi padovani stanno seguendo con preoccupazione le vicende societarie… Ma io non mi preoccuperei per questo. E per cosa si preoccuperebbe, lei? Nulla. Speriamo che il Padova faccia un bel campionato. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy