NELLO DI COSTANZO: VOGLIAMO I TRE PUNTI

NELLO DI COSTANZO: VOGLIAMO I TRE PUNTI

“Ora penso solo che in un’altra situazione di classifica si potrebbe parlare di tante cose. Ma viste le circostanze non ha senso pensare derby o non derby; è una partita come le altre per noi nel senso che dobbiamo fare punti” Queste le parole di mister Nello Di Costanzo alla conferenza stampa tenutasi in tarda mattinata all’Hotel La Residence di Abano Terme.

Riguardo ai cugini granata l’allenatore biancoscudato dice: “Sappiamo di incontrare una buona squadra che sta facendo molto bene e che ha una posizione in classifica invidiabile. Ma noi puntiamo alla vittoria, anche se, a seconda di come si metterà la partita, potrebbe essere positivo anche un pari”. A proposito del Cittadella il mister romano fa una riflessione: “la squadra di Foscarini è la dimostrazione che in due mesi tutto può cambiare. Loro erano messi come noi ora, e adesso invece sono ad un passo dai playoff. Inoltre la quota salvezza è momentaneamente a 52 punti, ma potrebbe arrivare a 53 come tornare a 50. In questo campionato è tutto relativo. Vincendo tre partite potremmo non essere salvi come essere in zona playoff. Tutto può ancora accadere.”

Sulla carta il Cittadella sembra favorito, anche se i numeri dicono che in 16 derby ci sono stati 8 pari, 5 vittorie del Padova e 3 del Cittadella. “Massimo rispetto per i granata, ma noi dobbiamo vincere per restare nel gruppone e uscire dal tunnel quanto prima. Servono perseveranza, determinazione ed equilibrio, oltre che una buona capacità di gestire le sconfitte. Capacità che i miei ragazzi hanno dimostrato di avere; infatti sono belli carichi di spirito di rivalsa e consapevoli dei propri errori.” Il Citta ha la seconda coppia d’attacco del campionato, ci saranno accorgimenti paricolari per limitare le furie granata? “Logicamente ci saranno accorgimenti in base alle caratteristiche degli avversari, e sarà una partita molto tattica perchè loro sono molto ben organizzati e concedono poco.” Il direttore di gara designato da Collina per il derby padovano è Rosetti, miglior arbitro del mondo nel 2008. Rosetti non arbitra da quel famoso Fiorentina-Milan del 24 febbraio in cui negò un rigore alla Fiorentina.

“Avete fatto bene a ricordarmelo, ero contento che ci fosse Rosetti, però effettivamente fu un errore grosso, seppur viziato dai guardalinee. Speriamo che, sapendo di dover andare ai mondiali, abbia voglia di dimostrare di essere ancora il numero uno”.

Nota positiva per il Padova il rientro a disposizione di Willy Jidayi, che domani sarà in panchina. Tra i convocati anche Diego Simoes della Primavera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy