Academy Padova, c’è un pool di esperti al servizio dei giovani biancoscudati

Academy Padova, c’è un pool di esperti al servizio dei giovani biancoscudati

L’ambizioso percorso intrapreso dalla Padova Football Academy si arricchisce di un nuovo, peculiare punto di forza. Ieri mattina, nella sala “da Pranzo” al Bo, sede dell’Ateneo, è stato presentato il progetto del “Centro Studi e Ricerche”: una piattaforma, organizzata in sinergia tra il Calcio Padova, l’Università e diversi professionisti della formazione sportiva, che avrà l’obiettivo di fornire ai tecnici, agli educatori e ai piccoli calciatori dell’Academy (la società a sé stante che a breve incorporerà tutto il settore giovanile biancoscudato) nuovi strumenti per migliorare la qualità del lavoro sul campo e della crescita umana e tecnica degli atleti. In buona sostanza, un pool di “esperti”, composto dai responsabili del club biancoscudato (il presidente dell’Academy Massimo Poliero, il responsabile delle giovanili Giorgio Molon, e quelli dell’attività di base Alberto Piva e della scuola calcio Luca Romaniello), e da professionisti impegnati in ambiti differenti (i docenti universitari Andrea Di Lenna, facoltà Scienza dell’Educazione, Antonio Paoli, direttore del laboratorio di nutrizione e fisiologia di Scienze Motorie, e Roberto De Vivo, Scienze Motorie e pedagogista, il medico Dario Urzi, posturologo, e Maurizio Seno, allenatore professionista e già docente al master per allenatori di Coverciano), monitorerà costantemente l’operato dei tecnici e lo sviluppo dei giocatori, fornendo metodologie e strumenti per migliorarne la qualità. «Innoviamo per migliorare» è lo slogan lanciato dal presidente dell’Academy, Poliero. «Il nostro è un progetto ambizioso, ma che ci farà compiere un altro salto di qualità». (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy