AltoAdige-Padova, 130 tifosi biancoscudati al Druso

AltoAdige-Padova, 130 tifosi biancoscudati al Druso

Cambio in extremis per l’arbitro designato, sarà Di Ruberto e non Valiante

Commenta per primo!

Saranno circa 130 i tifosi biancoscudati che questo pomeriggio occuperanno il settore ospiti dello stadio “Druso” per seguire da vicino Neto Pereira e compagni. Le ultime due vittorie hanno risvegliato un po’ di orgoglio nella tifoseria e un successo oggi farebbe salire ancor più la febbre in vista del derby di domenica 21, all’Euganeo contro il Cittadella. QUI BOLZANO. Giovanni Stroppa, tecnico del Sudtirol, deve rinunciare per squalifica al difensore centrale Tagliani, ma recupera Fink e Lima. La formazione altoatesina non vince da oltre un mese, e dopo l’exploit di Cittadella si è inceppata ottenendo tre pareggi e una sconfitta nelle ultime quattro gare. «Non sono preoccupato», taglia corto il ds Luca Piazzi. «Ci aspettano tre gare toste con Padova, Feralpi e Pordenone: se vinciamo, recuperiamo punti rispetto alla zona playoff, è il momento giusto per affrontare questi avversari, possiamo fare tanti punti se giochiamo come sappiamo». Due dubbi di formazione per Stroppa: Lima si gioca il posto in mediana con Bertoni, in avanti ballottaggio Kirilov-Gliozzi. L’ARBITRO. Cambio in extremis per la direzione di gara: ieri il designatore della Lega Pro, Giannoccaro, è stato costretto a sostituire l’arbitro inizialmente prescelto per la gara di Bolzano, Valiante della sezione di Nocera Inferiore, che ha rinunciato perché influenzato, e ha scelto un fischietto proveniente dalla stessa sezione arbitrale, Carmine Di Ruberto. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy