Antivigilia Palermo-Padova. Centurioni: “Situazione critica ma la matematica non ci condanna. Daremo tutto fino all’ultimo”

Antivigilia Palermo-Padova. Centurioni: “Situazione critica ma la matematica non ci condanna. Daremo tutto fino all’ultimo”

di Tommaso Rocca

Le parole di mister Centurioni prima della gara Palermo-Padova di lunedì 22 aprile: “Un gara più difficile sulla carta di quelle che abbiamo affrontato fin qui nella mia gestione. La squadra ha lavorato bene, siamo nervosi il giusto, non andiamo a fare una gita ma a tentare di prolungare le nostre speranze. Sappiamo quale è la nostra situazione che è critica, non ci nascondiamo però la matematica non ci condanna e daremo tutto fino all’ultimo. Alcuni giocatori hanno subito dei colpi durante gli ultimi allenamenti, Mbakogu ha lavorato a parte, ha problemi al collo del piede, deciderò all’ultimo. Ci saranno dei cambi rispetto all’ultima gara ma nessuno stravolgimento, andrà in campo la squadra che a mio parere possa fare meglio in una gara come quella che ci attende. Il presidente? Ci ho parlato, ci crede ancora come tutti noi, abbiamo il dovere di farlo fino all’ultimo. Loro dicono sia la gara più difficile? Per chi si gioca le prime posizioni sono tutte così. me lo auguro, significa che li avremo messi in difficoltà. Bonazzoli e Calvano sono acciaccati, hanno subito delle botte, niente di grave, saranno a disposizione. Loro hanno Jajalo squalificato, mi piacerebbe andare lì a gestire la palla più del solito. giocarcela a viso aperto, pur rispettando le loro qualità. Pulzetti? Credo a centrocampo, qualche metro più indietro rispetto col Cosenza. Rientra Baraye, giocherà dall’inizio. Gli ex? Per alcuni giocatori possono essere motivazioni extra che possono essere importanti. Madonna? Ha fatto bene, credo possa partire nuovamente dall’inizio. Rammarico? Sicuramente ce n’è visti i risultati delle altre, abbiamo ancora una speranza, finché è viva cerchiamo di crederci anche se è quasi impossibile. Giovani? Per questa gara non ne portiamo via nessuno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy