Bonetto: “La svolta? Zamuner si è preso la responsabilità su Brevi e ha avuto ragione. La rivoluzione estiva sta pagando”

Bonetto: “La svolta? Zamuner si è preso la responsabilità su Brevi e ha avuto ragione. La rivoluzione estiva sta pagando”

Commenta per primo!

“Sarò a Venezia ovviamente, è un derby importante che manca da diversi anni. E’ sempre stato sentito dai tifosi”. Così Roberto Bonetto, ai microfoni di PadovaSport.tv, a una settimana esatta dal derbissimo. “Con Tacopina i rapporti non sono per niente tesi, quella dichiarazione sul calcio nel didietro fu goliardica. Se lo incontrerò allo stadio lo saluterò volentieri, ma non andrò a cercarlo io perchè in clima partita sarò piuttosto teso… Lui torna da New York per l’occasione, noi veniamo un po’ più da vicino, ma arriveremo convinti delle nostre potenzialità”. Sull’exploit del Padova: “A Parma non mi aspettavo un risultato così largo, la squadra sta crescendo dal punto di vista fisico e mentale, l’autostima cresce e questo è importante”. Tutto è partito da quella settimana terribile prima di Padova-Reggiana: “I risultati non erano dalla parte di Brevi, la riunione con il direttore è stata decisiva. Lui ha scelto secondo il suo punto di vista. S’è preso la responsabilità, ha fatto la sua scelta e adesso i risultati danno loro ragione. Sono sempre più convinto della nostra rivoluzione estiva, nella vita bisogna avere pazienza”. In merito all’infinita discussione sul Plebiscito, l’ad biancoscudato risponde così: “Non ho visto sponsor, forse ne sa qualcosa di più Bergamin. Il Calcio Padova non prende posizioni in merito allo stadio, andremo a giocare dove il Comune ci manderà a giocare. Quando avremo informazioni maggiori, diremo la nostra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy