Brescia-Padova, le probabili formazioni per la sfida verità al Rigamonti

Brescia-Padova, le probabili formazioni per la sfida verità al Rigamonti

di Gianmarco Zandonà

Domenica alle 15 allo stadio Rigamonti, il Padova deve rispondere presente all’appello. Contro il Brescia, squadra in buona forma, c’è la grande occasione di capire se il pari in extremis contro il Pescara ha veramente rilanciato i biancoscudati o se c’è ancora una fase di convalescenza. La parola spetta al campo.

QUI BRESCIA– I lombardi hanno un solo punto in classifica in più del Padova ma arrivano con un momento positivo alle spalle, imbattute da 4 gare. A Suazo è subentrato Corini che ha raccolto 5 punti, con la vittoria sfumata solo al 97′ in casa del Crotone. Le Rondinelle sono prive del loro Airone, il capitano e bandiera Andrea Caracciolo che in estate è storicamente volato via dal Brescia; la fascia da capitano ora ce l’ha Daniele Gastaldello, padovano ed ex Padova. Il calciomercato ha portato l’ex Citta Alfonso tra i pali, Morosini dal Genoa, la qualità finora inespressa di Tremolada e le più di venti marcature della scorsa stagione di Donnarumma dall’Empoli. I bresciani dovrebbero scendere in campo con l’abito ormai collaudato delle ultime uscite , il 4-3-1-2 guidato dalla coppia Torregrossa- Donnarumma. Occhi puntati su Tonali, giovanissimo classe 2000, in regia (già etichettato come nuovo Pirlo). Sarà un derby in famiglia per Dimitri Bisoli, figlio del mister biancoscudato, pronto a scardinare la difesa del papà con gli inserimenti dalla trequarti. Forfait per Dall’Oglio.

Probabile formazione (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Romagnoli, Gastaldello, Curcio; Ndoj, Tonali, Martinelli; Bisoli; Torregrossa, Donnarumma. A disposizione: Andrenacci, Mateju,Cistana, Lancini,Spalek, Tremolada, Morosini, Ferrari

QUI PADOVA: I biancoscudati devono dare continuità al pari raggiunto in extremis martedì scorso. Ci vuole grinta e determinazione, nell’arco dell’intera partita. La vittoria manca da un mese, espugnare il Rigamonti sarebbe un’ulteriore iniezione di fiducia. Il dubbio resta tra il 4-2-3-1, 4-3-1-2 e 4-3-3, schieramenti in cui il Padova sembra aver trovato la quadratura migliore rispetto alla difesa a 3. Non partirà dal primo minuto Cisco, autore di un gol favoloso che ha riaperto la gara contro il Pescara, a differenza di Minesso che sembra aver convinto il mister. Probabile ingresso a gara in corso di Serena che sta facendo bene e Mazzocco, che vuole festeggiare al meglio il compleanno odierno. In avanti, Bonazzoli, convocato da Di Biagio per l’impegno con la Nazionale, cerca di scacciare la maledizione del gol .

Probabile formazione (4-2-3-1): Merelli; Cappelletti, Capelli, Trevisan, Contessa; Broh, Pulzetti; Minesso, Clemenza, Capello; Bonazzoli. A disposizione: Favaro,Perisan, Vogliacco, Ceccaroni, Ravanelli, Zambataro, Mazzocco, Salviato, Della Rocca, Serena ,Sarno, Guidone, Cisco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy