Caso Daspo Parma-Padova, gli ultras si affidano all’avvocato Adami. Il presidente Bergamin non commenta

Caso Daspo Parma-Padova, gli ultras si affidano all’avvocato Adami. Il presidente Bergamin non commenta

Commenta per primo!

Non parlerà prima del suo rientro in Italia il presidente del Padova Giuseppe Bergamin. Proprio lunedì mattina, giorno in cui è deflagrata la “bomba” dei 17 Daspo comminati ad un gruppo di tifosi biancoscudati per gli scontri di Parma del 19 novembre scorso, il numero uno di viale Rocco è partito alla volta degli Stati Uniti per un impegno di lavoro. Bergamin non tonerà in città prima del prossimo week end, in tempo per assistere alla partita casalinga di domenica con il Fano. Il patron risulta doppiamente coinvolto, in quanto tra gli interessati al provvedimento di diffida compare anche il nome di suo figlio Marco, in passato collaboratore tecnico della società e all’epoca dei fatti ancora componente del Consiglio d’amministrazione, prima di essere sostituito dalla madre. Il Padova rischia di essere interessato solo se la Procura federale dovesse aprire un fascicolo d’inchiesta. Al momento il provvedimento riguarda soltanto i tifosi, i quali si sono affidati, Bergamin compreso, all’avvocato Giovanni Adami. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy