Colloquio Bonetto-Oughourlian, entro l’anno il rendering dello stadio

Colloquio Bonetto-Oughourlian, entro l’anno il rendering dello stadio

di Redazione PadovaSport.TV

I tre giorni di Lens hanno portato qualche novità anche sul progetto del nuovo Euganeo, con Bonetto che ne ha discusso non solo con il socio Joseph Oughourlian, ma anche con alcuni potenziali finanziatori con i quali il presidente biancoscudato ha avuto un incontro. Secondo Il Mattino, un vero e proprio piano finanziario non è ancora pronto, ma il progetto è vivo e sembra incanalato sulla giusta strada, sebbene la proprietà biancoscudata cerchi di mantenere il più possibile le carte coperte. «Ci stiamo lavorando tutti i giorni – spiega Bonetto – siamo esattamente in linea con la tabella di marcia che ci eravamo prefissati». Quindi a breve potrebbe esserci un incontro con il Comune per la presentazione del piano finanziario? «Dopo il ponte di inizio novembre ci troveremo con l’amministrazione comunale e per quella data potremmo avere quasi un master plan. Dopodiché continueremo gli incontri con i finanziatori interessati, con l’obiettivo di presentare un rendering vero e proprio entro la fine del 2018. Quindi, con l’inizio dell’anno nuovo, contiamo di far quadrare tutto e avere il via libera definitivo per poter partire». Una data da segnare sul calendario è anche quella del 22 ottobre, quando la Figc eleggerà il nuovo presidente. Il candidato unico è Gabriele Gravina, con il quale Bonetto ha lavorato a stretto contatto negli scorsi anni, e che potrebbe rappresentare una sponda importante per fare dell’impianto che ha in mente di costruire il Padova un centro federale. «È una delle idee. Di sicuro Gravina è una persona che stimo e conosco bene, mi confronterò con lui. Il calcio italiano da anni dice di voler migliorare le proprie strutture e questo è anche il nostro obiettivo. Contiamo di realizzare il nostro sogno e ai tifosi chiedo solo tempo e pazienza». E si ritorna così al concetto iniziale. Fiducia è quella che ci vuole anche nei confronti di una squadra giovane che dopo un avvio sprint in campionato ha accusato una brusca flessione. «Ma anche dal punto di vista sportivo siamo in linea con quanto ci eravamo prefissati. Il nostro unico obiettivo quest’anno, da matricola, è quello della salvezza. Ci vogliono equilibrio e serenità di giudizi, non lasciamoci andare a conclusioni affrettate. Bisoli e la sua squadra hanno bisogno di fiducia da parte di tutto l’ambiente».
Il viaggio a Lens ha rappresentato l’occasione per Bonetto e Oughourlian di parlare a giocatori e staff. «Ci siamo intrattenuti per una ventina di minuti, abbiamo fatto assieme il punto della situazione e abbiamo cercato di incoraggiare e caricare la squadra. I giocatori mi sembrano sereni, in questi giorni anche Bisoli ha voluto lavorare molto sull’aspetto mentale, oltre che su quello fisico. Dobbiamo capire che se caliamo l’intensità del gioco viene meno il nostro punto di forza. A Crotone, sabato prossimo, ci aspetta una sfida molto importante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy