Cuneo-Padova, Beltrame: “I biancoscudati hanno un organico ben attrezzato. Fraschetti ci ha dato la scossa, vogliamo la salvezza diretta”

Cuneo-Padova, Beltrame: “I biancoscudati hanno un organico ben attrezzato. Fraschetti ci ha dato la scossa, vogliamo la salvezza diretta”

Commenta per primo!

L’arrivo di Fabio Fraschetti sulla panchina del Cuneo per questo finale di stagione è il segnale alla squadra che la società piemontese crede fermamente nella salvezza senza passare per i play-out. Il nuovo tecnico ha già raccolto un punto all’esordio in trasferta a Piacenza contro la Pro dove i biancorossi potevano forse raccogliere qualcosa di più. Ora arriva il Padova e Paolo Beltrame, autore della rete cuneese nell’ultimo turno, sa che non ci si può più permettere di sbagliare come dichiara ai microfoni di Tuttolegapro.com: “Il periodo non è positivo, non navighiamo in acque tranquille, ma stiamo guardando il bicchiere mezzo pieno, perché anche nella scorsa gara contro la Pro Piacenza abbiamo giocato un buon primo tempo e un calcio propositivo, anche se forse nella ripresa abbiamo avuto un calo mentale: alle volte, quando la tensione della gara è tanta, subentra, paradossalmente, la paura, che poi è controproducente. L’impatto con mister Fraschetti è stato buono, anche perché ci ha dato quella scossa che forse serviva. Nel calcio, quando si creano certe situazioni dalle quali si fatica a uscire, il primo a farne le spese è sempre il mister, ma devo riconoscere che come gruppo non ci siamo mai disuniti, anzi, siamo sempre stati molto legati. Ora pensiamo al campo, vogliamo raggiungere la salvezza”. Beltrame è stato fuori per più di due mesi per infortunio e la squadra ne ha risentito, ma ora è pronto a tornare ad aiutare i compagni a raggiungere l’obiettivo: “Per noi le restanti gare saranno sei finali. All’andata abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, abbiamo fatto una prima parte di campionato molto buona, e ora dobbiamo fare lo stesso, centrando la salvezza diretta. Se l’ultimo posto in graduatoria è probabilmente certo, i play out sono ancora aperti. Noi ad esempio abbiamo due scontri diretti, con Lumezzane e Renate, e saranno gare importanti. Poi se non riusciremo a centrarla al termine della regular season daremo il massimo agli spareggi: noi vogliamo rimanere in categoria, e anche la società e la piazza lo meritano. Lotteremo anche per loro”. Domenica arriva il Padova che non ha altro risultato se non la vittoria per continuare a sperare nei play-off come l’ex Carrarese, dove è stato compagno di Sbraga per un anno e mezzo, sottolinea: “Ci aspetta una squadra sicuramente ben attrezzata, con un ottimo organico che può ambire a buone posizioni di classifica. Non sarà semplice per noi, ma daremo come sempre il massimo, ripartendo da tutto ciò che di buono abbiamo fatto nella sfida pre pasquale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy