De Poli: “Dispiace perchè questo Padova lo sentivo mio, ma con la società non c’era più sintonia”

De Poli: “Dispiace perchè questo Padova lo sentivo mio, ma con la società non c’era più sintonia”

Commenta per primo!

Dopo l’ultimo saluto alla squadra di ieri alla Guizza Fabrizio De Poli si fa da parte. L’ormai ex direttore sportivo del Padova ha affidato al Gazzettino, che lo ha raggiunto nella serata di ieri, le sue prime parole dopo l’ufficializzazione dell’addio: “Certo che mi dispiace, sarei uno stupido ad affermare il contrario. Ci tenevo a portare avanti il progetto, ma con la società non eravamo più in sintonia e abbiamo preferito di comune accordo interrompere la collaborazione. Anche se, ripeto, mi dispiace moltissimo perché il Padova di questi due anni lo sento anche un po’ mio, considerato che siamo partiti da zero. Ma anche queste sono situazioni che fanno parte della vita”. La decisione, che era già da tempo nell’aria, è comunque stata presa in accordo con la società, anche se è ancora da chiarire con quali ripercussioni sul contratto che legava De Poli alla società biancoscudata per un’altra stagione. Conclude De Poli: “Non mi aspettavo che finisse così, ma in qualsiasi azienda c’è sempre uno scambio di idee e alla fine per il bene comune si è deciso di prendere questa strada che è stata condivisa. Io sono comunque davvero soddisfatto del lavoro che ho svolto, penso di averlo fatto bene e lo dicono anche i risultati”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy