Derby -2, Inzaghi: “Gara che si prepara da sola. Vogliamo vincere per incrementare il nostro vantaggio”

Derby -2, Inzaghi: “Gara che si prepara da sola. Vogliamo vincere per incrementare il nostro vantaggio”

Commenta per primo!

Meno due giorni al derby. L’attesa si fa sentire e anche i principali protagonisti iniziano a sentire crescere la tensione in vista di una gara che assumerà un valore ben più alto dei tre punti in palio per la classifica. Ai taccuini de “La Nuova Venezia” e de “Il Gazzettino” ieri l’allenatore dei lagunari Pippo Inzaghi ha rilasciato le sue impressioni in vista della sfida contro il Padova di lunedì: “Questa è una partita che si prepara da sola, non servono tanti suggerimenti ai giocatori, stimoli e motivazioni sorgono spontanei. Ho solo detto di allenarsi come le altre settimane, con grande serenità. Il Padova adesso occupa la posizione in classifica che tutti si aspettavano a inizio stagione, i proclami estivi erano tutti per un campionato di alta classifica, ha una rosa di primo livello ed è ben allenata. Si presenta al Penzo galvanizzata dall’ampio successo di Parma, non si segnano quattro gol al Tardini se non sei sorretto da un’ottima condizione. Una squadra ben organizzata, due attaccanti che sanno colpire e due esterni a centrocampo molto propositivi, noi sul piatto della bilancia metteremo anche la spinta dei nostri tifosi, possiamo sfruttare il fattore campo e ci presentiamo alla partita con quattro punti in più rispetto al Padova. Meglio così che essere quattro punti dietro. Se a fine gara saranno più forti di noi gli stringeremo la mano, ma per essere più forti di noi ce ne vuole”. È un Inzaghi fiducioso che punta a vincere una gara importante e compiere un importante balzo in classifica, ma che allo stesso tempo non vuole dare indizi sulla formazione: “A centrocampo Bentivoglio è recuperato dopo l’influenza, in attacco invece non avremo Geijo e ciò mi dispiace molto perché era in un ottimo momento. Oggi farà altri esami per capire l’entità del problema muscolare, in ogni caso ho tante soluzioni, sono tranquillo e voglio che lo siano anche i miei ragazzi. Per questo, dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, ho lasciato il giovedì libero proprio per allentare un po’ quella tensione che per una gara di questo tipo sarà da sola al top.  Considero il Padova un’antagonista per la promozione, quindi sono contento del nostro +4 ed è chiaro che vogliamo incrementare al massimo questo vantaggio per restare primi e continuare a dipendere solo da noi stessi. Sul piano tattico per noi non cambia niente perché siamo sempre portati a fare gioco, di conseguenza siamo preparati ad affrontare avversari molto chiusi e pronti a ripartire”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy