Emerson addio: “Padova, dispiace che sia finita qui”

Emerson addio: “Padova, dispiace che sia finita qui”

Emerson lascia Padova, il brasiliano ha rilasciato alcune dichiarazioni a Il Mattino: “Sono po’ triste, perché rimanere a Padova sarebbe stata la soluzione ideale, ma me ne vado accettando la decisione della società. Dopo la gara con l’Albinoleffe credo che sia cambiato qualcosa nei progetti societari, ma me ne vado senza rancore, un sentimento che non fa parte della mia vita, anche se non fa piacere dover ricominciare da capo a 36 anni”. Emerson ammette di aver intuito di non far più parte del nuovo progetto: “Anche se non so perché si continui ad etichettare Emerson come un difensore in grado di giocare solo in un reparto a tre, visto che in passato a quattro ci ho giocato tranquillamente” puntualizza il 36enne difensore centrale. Poi i ringraziamenti: “Mi sembra doveroso ringraziare il Padova per l’opportunità che mi ha dato. Venivo da un anno in cui avevo giocato pochissimo a causa di un grave infortunio, ma mi hanno dato fiducia mi hanno rimesso in gioco, e per una squadra che ambisce al salto di categoria non è affatto scontato affidarsi a un giocatore della mia età”. Per Emerson la destinazione più probabile adesso è al FeralpiSalò, in ogni caso ci sono tante richieste dalla Lega Pro (Francavilla o Mestre, ad esempio).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy