Fano-Padova, Brevi: “Loro più brillanti, ma la ripresa dovevamo gestirla meglio”

Fano-Padova, Brevi: “Loro più brillanti, ma la ripresa dovevamo gestirla meglio”

Commenta per primo!

Ecco le parole di Oscar Brevi nel post-partita di Fano-Padova: “Nel primo tempo loro ci hanno aggredito in ogni zona del campo, mettendoci in difficoltà anche perché erano più brillanti. Siamo stati comunque bravi a rimettere la gara in equilibrio ma poi la ripresa dovevamo gestirla in maniera diversa. Rispetto alle gare precedenti abbiamo avuto poca cattiveria agonistica, e a centrocampo non abbiamo vinto un rimpallo. Poi la gara si è messa in un certo modo, è arrivata anche l’espulsione che non ci ha certo agevolato e forse sul 3-1 la palla era fuori, ma è inutile stare qui a recriminare. Dispiace perché la gara si era anche messa nei binari che volevamo, il Fano non poteva pressarci per tutta la gara come nei primi 45 minuti ma noi dovevamo restare più uniti. C’è stato un errore nel secondo gol dove siamo usciti troppo alti e ci siamo fatti infilare in un momento decisivo quando la gara era in equilibrio e da squadra esperta avremmo dovuto gestirla in maniera diversa. Ora conta solo compattarci, da domani ci alleneremo per prepararci al meglio per la partita di sabato facendo tesoro degli errori che abbiamo commesso oggi. Bindi? Non era al meglio a livello muscolare e abbiamo preferito non rischiarlo, Favaro ha comunque fatto una buona gara. Sono arrabbiato perché non era certo la gara che volevamo ma bisogna metterla alle spalle e tornare a lavorare perché siamo all’inizio e abbiamo ancora tutto un campionato davanti da affrontare con il massimo impegno e la massima determinazione. Ci è mancata un pò di cattiveria agonistica che fin qui avevamo sempre mostrato, non è una scusante ma credo i due giorni di riposo in più si siano fatti sentire. È stata una gara diversa rispetto a quelle che abbiamo disputato fin qui e nonostante si fosse messa male avevamo trovato la forza per rimetterla in piedi, poi la ripresa anche a causa di qualche nostro errore di troppo non è stata gestita a dovere. L’espulsione di Alfageme? Non ho visto bene cosa è successo, ora vedremo il referto dell’arbitro. Certamente non è un episodio che ci abbia agevolato”.

La delusione per la prima sconfitta in campionato si riflette anche nel commento di Favaro: “Chiaramente speravo di esordire in maniera diversa. Ci è girato tutto storto stasera, quando abbiamo preso il gol del 2-1 poi abbiamo cercato di reagire ma siamo rimasti subito in 10 e poi nel cross del 3-1 io che ero lì vicino ho chiaramente visto che la palla era uscita. Le gare vivono di episodi e se ti va tutto male così poi è anche difficile raddrizzarle. Il secondo gol? Non so se ci sarei arrivato in uscita perché la palla era molto veloce e attaccanti e difensori venivano verso di me, ho cercato di coprire più porta possibile ma il loro attaccante ha anticipato tutti e a quel punto non potevo fare molto. Dispiace perché la gara è stata strana e gli episodi ci hanno penalizzato come nel primo gol dove nell’uno contro uno ho salvato la porta ma poi nella respinta la palla è finita al loro attaccante. Non ci sono partite semplici e questa è una conferma, puoi vincere e perdere con tutti in questo girone, tutto sta a come approcci alla gara e a quanto ti fai trovare pronto. Quando ho saputo di giocare? A metà riscaldamento Bindi mi ha detto che non ce la faceva, sapevo che aveva un fastidio ma io che vada in campo o in panchina mi preparo sempre come se dovessi giocare. Sono sempre pronto per dimostrare di esserci quando la squadra ha bisogno di me”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy