Le prime parole di Trevisan dopo la firma del contratto: “La voglia di tornare al Padova era veramente grande, ora devo dimostrare sul campo”

Le prime parole di Trevisan dopo la firma del contratto: “La voglia di tornare al Padova era veramente grande, ora devo dimostrare sul campo”

di Marco Lorenzin

Ecco le prime parole di Trevisan dopo la firma del contratto e la presentazione come nuovo giocatore del Padova: “Da parte mia la voglia di tornare a Padova era veramente grande, non volevo altro. Volevo poter ripagare tutto quello che questa città mi ha dato. L’obbiettivo personale è quello di poter dare una mano per tornare alle categorie a cui questa città appartiene. Col cambio di società a Reggio sono cambiate molte cose, son cambiati gli obbiettivi con la nuova società e mi son ritrovato senza squadra. C’è stato un primo contatto con la società, e da quando c’è stata la possibilità di tornare non ho badato alle altre proposte che mi erano arrivate; la mia volontà era quella di tornare, mi sono sposato, ho un figlio nato qui a Padova, quindi appena c’è stato l’interessamento il mio unico pensiero è stato tornare al Padova. Ho fatto i miei errori in passato, l’importante è ammettere i propri sbagli e maturare. Dal punto di vista professionale, sono veramente contento e soddisfatto di avere avuto la benedizione di Bisoli, ora però è il momento di far parlare il campo. Il desiderio di poter tornare un giorno al Padova c’era sempre, anche se non era una cosa facile, perché so benissimo che il Padova in cui ho giocato io non ha rispettato appieno le promesse e gli investimenti fatti. Ho una grandissima responsabilità adesso, so cosa vuol dire indossare questa maglia, quanto è importante portare lo scudo sul petto e rappresentare questa città“.

Recupera Password

accettazione privacy