Le probabili formazioni di Padova-Perugia. Bonazzoli guida i biancoscudati a caccia della riconferma

Le probabili formazioni di Padova-Perugia. Bonazzoli guida i biancoscudati a caccia della riconferma

di Gianmarco Zandonà

La battaglia per la salvezza è entrata nel vivo. Con sole nove gare al termine della stagione, i biancoscudati devono racimolare il maggior bottino possibile da qui alla fine. La vittoria e la prestazione contro lo Spezia hanno dato un pò di speranza e hanno permesso di abbandonare l’ultimo posto in classifica, ma ora ci vuole continuità: gli agognati playout distano tre punti, una vittoria sarebbe una spinta importantissima. Per quanto riguarda il Perugia, il cammino è stato un pò altalenante ma i grifoni sono in zona playoff. Andiamo a vedere le probabili scelte dei due allenatori in vista del match dell’Euganeo.

 

 

QUI PADOVA- E’ il momento di osare, lasciar da parte gli indugi, e cercare decisamente di strappare la salvezza. Si è notato nella trasferta ligure che, oltre alla disposizione tattica, una squadra votata ad attaccare e a fare una prestazione di coraggio è più propensa alla vittoria. Questo non si traduce nell’avventarsi a capofitto nell’area avversaria, ma è chiaro che se si gioca con animo e volontà di vincere, poi i risultati arrivano. Mister Bisoli va verso la riconferma dell’undici titolare sabato scorso, con la difesa a 4 e il ritorno di Longhi sulla corsia mancina. Trevisan recupera dall’infortunio ma in campo spazio nuovamente a Ravanelli. In avanti Capello dovrebbe accomodarsi inizialmente in panchina, con Baraye e Bonazzoli a supporto di Mbakogu. Dopo la gran doppietta rifilata allo Spezia, l’ex Inter cerca il bis tra le mura amiche : il gol all’Euganeo gli manca da inizio dicembre dalla sfida col Palermo e il match di domani lo mette di fronte a Vido, suo compagno di reparto nell’Under 21. Per la formazione biancoscudata dopo questa gara c’è la sosta e poi il derby col Cittadella: non raccogliere punti in questo impegno casalingo complicherebbe molto i piani. Dato che può dare fiducia: il Padova è ancora imbattuto in casa nel 2019.

 

Probabile formazione (4-3-2-1): Minelli; Morganella, Andelkovic, Ravanelli, Longhi; Mazzocco, Calvano, Lollo; Bonazzoli, Baraye; Mbakogu. A disposizione: Favaro, Merelli, Capelli, Ceccaroni, Cherubin, Madonna, Trevisan, Zambataro, Cappelletti, Serena, Capello, Clemenza, Cocco, Marcandella.

 

QUI PERUGIA- I grifoni biancorossi  stazionano in zona playoff e girano attorno alla qualità di Verre, autore di  una delle stagioni migliori della sua carriera. In gol da tre giornate (e rete all’andata), il centrocampista scuola Roma è in rampa di lancio e la retroguardia padovana dovrà stare bene attenta alle sue giocate e ai suoi inserimenti. A causa della tegola in attacco con l’infortunio dell’ ex Melchiorri, il 5 del Perugia dovrebbe fare da supporto alla coppia formata dal rientrante Sadiq e dall’azzurrino Vido (in ballottaggio con Han). In mediana si giocano una maglia da titolare Kingsley e Falzerano mentre sulla fascia sinistra Mazzocchi è in vantaggio su Felicioli. Anche per la squadra di Nesta la trasferta all’Euganeo è un crocevia importante per consolidare la posizione e trovare quella continuità che finora è mancata.

Probabile formazione (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Mazzocchi/Felicioli; Falzerano/Kingsley, Carraro, Dragomir; Verre; Vido/Han, Sadiq. A disposizione: Bizzarri, Perilli, Cremonesi, Falasco, Bianco, Bordin, Kouan, Moscati, Ranocchia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy