Le prime dichiarazioni dei nuovi acquisti del Padova

Le prime dichiarazioni dei nuovi acquisti del Padova

Commenta per primo!

Le dichiarazioni in diretta dalla sala stampa dell’Euganeo durante la conferenza stampa di presentazione degli ultimi acquisti del Padova, l’attaccante Claudio Sparacello, l’esterno offensivo Francesco Finocchio e l’ultimo arrivato Luca Baldassin

13.15 Conclude De poli: “Sparacello è con noi per sei mesi, c’è il diritto di riscatto per il Padova e controriscatto per il Trapani, vedremo in futuro come evolverà la situazione”.

13.00 Finocchio: “Felice di essere qui, una cosa arrivata all’ultimo momento ma sono qui per dimostrare quello di buono che ho fatto a Pordenone solo a tratti per alcuni problemi fisici che ho avuto. Posso giocare sia esterno nel 4-4-2 che come seconda punta, mi metterò a disposizione del mister e vedrà lui dove posso essere più utile. Non ho un calciatore a cui mi ispiro in particolare ma prendo esempio da diversi giocatori anche delle nostre categorie. Mia madre è brasiliana e mio padre italiano, comunque sono nato in Italia e mi sento decisamente più italiano. Ho già giocato con Favalli e ho conosciuto il mister Pillon per poco lo scorso anno a Pisa, oggi lo vedrò e mi metterò a disposizione”.

Sparacello: “Padova è una società dove molti vorrebberro giocare. Io sono del Trapani ma ora penso solo al Padova, non ho avuto tanta continuità ma sentivo la fiducia di mister Cosmi che so che non era molto incline al farmi partire. Sono convinto di aver fatto la scelta giusta, anche perché il direttore mi aveva cercato anche in estate. Sono una punta centrale ma non sto fermo in mezzo all’area, mi ispiro a Ibrahimovic e sono un suo grande fan”.

Baldassin: “Ho saltato l’ultima gara per problemi fisici, non perché sapevo già di venire qui. Sono un centrocampista che recupera palloni e fa ripartire l’azione, e che cerca  di mettersi a disposizione della squadra. Come giocatore mi ispiro a Nainggolan, soprattutto dal punto di vista del dinamismo e dell’intensità. Non sapevo nulla della trattativa durante la partita di sabato. Padova è una piazza ambita con un pubblico da grande squadra e spero di dare il mio contributo. A fine stagione ho un accordo con il Chievo ma nel calcio non si può mai dire e magari le nostre strade potrebbero unirsi anche in futuro”.

12.40 De Poli: “Acquisti fatti per migliorare il livello tecnico della squadra. L’evoluzione delle situazioni ha fatto si che abbiamo concluso ieri ma erano trattative che avevamo in mente da tempo e sono state concluse all’ultimo solo perché l’andazzo del mondo del calcio e del mercato attualmente è così. Finocchio è in prestito con noi fino a giugno di quest’anno e rientra nell’affare Ramadani. Sparacello è un’attaccante centrale ma dotato di buona mobilità, che avevo visto già al Viareggio dell’anno scorso e che spero possa rilanciarsi qui da noi a Padova. Baldassin è un centrocampista che voci di corridoio danno già d’accordo con il Chievo quindi capite che il ragazzo ha delle qualità. Bucolo rimane un tesserato del Calcio Padova, nei prossimi giorni verranno prese le adeguate decisioni sulla sua situazione dalla società. Il ragazzo è stato messo sul mercato ma lui ha rifiutato tre destinazioni quindi resta con noi e verrà gestito nel modo e nella maniera più opportuna secondo le nostre valutazioni. Per concludere Anastasio e Favalli ci sono stati richiesti, anche con alcuni scambi ma abbiamo rifiutato le offerte. Sono soddisfatto alla fine del nostro mercato, abbiamo dato un doppione per praticamente ogni giocatore e questo era il nostro obiettivo. Baldassin è qui con noi a titolo definitivo perché tecnicamente non era possibile prenderlo in prestito dato che non aveva un contratto pluriennale. Resterà qui fino a giugno poi vedremo”.

12.25 Claudio Sparacello è già presente nella sede dell’Euganeo. Si attende l’arrivo di Francesco Finocchio e del ds De Poli per l’inizio della conferenza stampa. Verrà presentato oggi anche Luca Baldassin.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy