Sala stampa Padova-Gubbio, Brevi: “Dispiace pareggiare così, dovevamo chiuderla prima”

Sala stampa Padova-Gubbio, Brevi: “Dispiace pareggiare così, dovevamo chiuderla prima”

A breve in diretta dalla sala stampa dell’Euganeo le dichiarazioni dei protagonisti nel post partita di Padova-Gubbio.

Brevi: “Peccato per la beffa nel finale. Nel primo tempo abbiamo concesso qualche ripartenza di troppo, nonostante conoscessimo le loro caratteristiche, poi nella ripresa avevamo fatto una buona gara concedendo molto poco e avendo anzi qualche occasione per raddoppiare e stare più tranquilli. Dispiace perché abbiamo preso gol su un rimpallo a venti secondi dalla fine quindi è chiaro che siamo rammaricati ma analizzando la prestazione nel complesso credo i ragazzi abbiano fatto comunque una buona partita. Loro hanno giocato un’ottima gara, dovevamo essere più bravi e concentrati in alcuni appoggi che hanno poi permesso alcune ripartenze. Potevamo chiuderla prima, ci è successo anche altre volte tipo a Macerata la scorsa settimana, questa volta siamo stati puniti, non credo ci sia molto da imputare ai ragazzi comunque, hanno lottato fino alla fine e abbiamo preso gol su una palla sporca in area. I cambi? Berardocco l’ho tolto perchè avevo bisogno di più fisicità in mezzo, Alfageme perché attacca la profondità e difatti ha avuto anche l’occasione per vinere la gara, Favalli ha avuto un problemino”.

Magi (all. Gubbio): “Soddisfatti di un punto che per me è meritato. Siamo venuti qui a giocare senza paura contro una squadra che vuole vincere il campionato e a mio parere ha le carte in regola per farlo. Non volevamo arrivare all’Euganeo a difenderci e basta, credo i ragazzi abbiano disputato una gara a sprazzi ottima e il pareggio nel finale ci ha regalato un punto che per quello che si è visto nei 90 minuti credo ci stia tutto. Non pensavamo di essere così avanti a questo punto del campionato, anche se dobbiamo ancora migliorare dato che dopo il pari siamo riusciti a regalare l’occasione al Padova per vincere la gara”.

Madonna: “Siamo delusi, perdere due punti così fa male. Complimenti a loro che stanno facendo un gran campionato e difatti sapevamo che oggi non sarebbe stato facile. Peccato perché il primo tempo eravamo riusciti ad andare in vantaggio e abbiamo preso il pari su un rimpallo dopo un tiro uscito anche male a venti secondi dalla fine. Ci gira male in questo momento perché non riusciamo a chiudere le partite, a Macerata eravamo stati bravi a portare a casa tre punti, oggi ci è andata male. C’è rammarico ma guardiamo avanti, penso che il campionato si deciderà a marzo con gli scontri diretti, dovremo essere bravi a restare a contatto con le prime, poi penseremo a recuperare punti”.

Altinier: “Dispiace aver perso i tre punti negli ultimi minuti, ma questo è il calcio. All’andata avevamo segnato noi in zona Cesarini, mentre oggi lo hanno fatto loro, senza comunque rubare nulla perché il Gubbio ha fatto la sua partita, da ottima formazione qual è. Il mio gol? La squadra ha creato molto, la prestazione c’è stata, e la mia rete ne è una conseguenza. Andiamo avanti con queste prestazioni, poi vedremo dove arriveremo. Ora è normale che ci sia rammarico, perché alla fine nel calcio l’importante è sempre il risultato. L’obiettivo del campionato? Arrivare nelle prime posizioni”.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy