Sala stampa Padova-Vicenza, Bisoli: “Che intensità! Il Vicenza non ha proprio toccato palla!”

Sala stampa Padova-Vicenza, Bisoli: “Che intensità! Il Vicenza non ha proprio toccato palla!”

di Redazione PadovaSport.TV

In diretta dalla sala stampa dello stadio Euganeo le dichiarazioni dei protagonisti al termine di Padova-Vicenza.

Bisoli: “Niente rimpianti: stasera ho visto la mia squadra. Se non ci specchieremo nelle nostre qualità, a maggio il Padova sarà davanti. Con questa intensità di solito le partite le vinci. Magari in futuro saremo più fortunati. Ho visto una squadra propositiva che ha cercato fortemente la vittoria. In più oggi abbiamo ritrovato anche il nostro pubblico. Mi rende orgoglioso aver sentito alcuni tifosi dire che era da anni che non si vedeva il Padova giocare con una tale intensità. Poco cinismo in avanti? Toglieremo anche questo difetto. Effettivamente è mancata un po’ di cattiveria. Ma la squadra è cresciuta. Ribadisco che questa squadra a novembre sarà una macchina da guerra. Vedo sempre allenarsi i miei ragazzi al cento per cento e ognuno dà sempre il massimo. Infatti devo ringraziare anche chi è subentrato dalla panchina, specie Candido. Vado a casa contento. Se il Vicenza era la prima in classifica, beh, noi abbiamo dimostrato di non essere assolutamente da meno. D’altra parte, diciamocelo schiettamente, i nostri avversari non hanno toccato palla. Non siamo stati minimamente impensieriti. Solo alcune piccole cose ci hanno impedito di portare a casa la vittoria.E che dire dell’intervento di Salifu? A Perugia mi ha fatto esonerare, mentre ora si mette a fare queste giocate! Capello? Lavora bene e questa sera ha dimostrato di essere un giocatore importante per il Padova. Ma in generale questa sera tutti e tre gli attaccanti si sono mossi correttamente. Abbiamo anche effettuato un pressing ultraoffensivo per recuperare subito palla in buona posizione: meno male che ho l’etichetta del difensivista!”

Colombo (allenatore Vicenza): “Abbiamo sofferto tantissimo questa sera. Questo ci deve far capire che, se vogliamo vincere il campionato, di strada ne dobbiamo ancora fare tanta. Certo, abbiamo saputo difenderci, ma non abbiamo mostrato DNA vincente. Vedo ancora molte lacune nella mia squadra, specie dal punto di vista del ritmo di gioco. Sì, il Padova ci ha messo davvero in difficoltà con le sue giocate in verticale. In definitiva, un vero punto d’oro. Manovra offensiva carente? Se si fronteggia una squadra come il Padova era lecito aspettarsi una nostra gestione di palla sulle fasce. Invece abbiamo giocato troppo spesso centralmente, con testardaggine. In questo modo gli esterni offensivi si sono abbassati eccessivamente, dunque non siamo riusciti a giocare nella metà campo avversaria. Eppure qualche soluzione in allenamento l’avevamo provata… Il Padova? Ho visto una grande fisicità. Questi campionati si vincono con un gioco redditizio. E il Padova lo adopera, verticalizzando e andando sempre a lottare sulle seconde palle con grande fisicità. E’ una squadra che, ad alti ritmi, può mettere in difficoltà chiunque”.

R. Bonetto:“Stasera abbiamo dimostrato di essere una squadra in crescita e questo ci fa ben sperare per il futuro. Ci é mancato solo il gol, credo che alla fine il risultato ci stia un po’ stretto ma se continuiamo su questa strada ci toglieremo grandi soddisfazioni. Dobbiamo sbloccarci là davanti ma abbiamo giocato bene e da squadra, questo è un ottimo viatico, i campionati non si vincono alla quarta giornata ma gare come queste ti danno fiducia. Ringrazio i tifosi, giocare con questa cornice di pubblico all’Euganeo è stato davvero entusiasmante e credo che anche la squadra ne abbia giovato. Ora andiamo a San Benedetto in un campo difficile a fare la nostra gara consapevoli delle nostre capacità”.

E. Bonetto:“Abbiamo giocato una grande partita, da squadra di categoria superiore almeno per 45 minuti. Peccato non aver trovato il gol ma dobbiamo ritenerci soddisfattiper come abbiamo giocato e la grinta che la squadra ha messo in campo”.

Contessa: “Abbiamo preparato bene la gara in settimana, abbiamo creato molto ma non siamo riusciti a finalizzare la nostre mole di gioco. Ci aspettavamo di fare una grande gara perché in settimana abbiamo lavorato molto e i frutti poi si vedono. Dovremo essere bravi a trovare la continuità che serve per arrivare in alto, siamo in crescita e la gara di oggi almeno dal punto di vista del gioco lo ha dimostrato. I tifosi? Stasera è stato veramente entusiasmante, speriamo con i risultati di continuare a invogliare il pubblico a venire lo stadio”.

Valentini (portiere Vicenza) : “Il Padova è partito forte, noi che proviamo sempre a giocare palla a terra stasera abbiamo trovato un campo difficile in cui farla girare e siamo andati un po’ in difficoltà. Importante portare a casa un punto in trasferta in un campo così importante. Manteniamo la testa della classifica e il morale alto”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy