Sala stampa Parma-Padova, Brevi: “Che carattere! Abbiamo interpretato la partita in maniera corretta”

Sala stampa Parma-Padova, Brevi: “Che carattere! Abbiamo interpretato la partita in maniera corretta”

Commenta per primo!

Queste le dichiarazioni rilasciate dai protagonisti di Parma-Padova nel postpartita.

Brevi: “Complimenti alla squadra, perché i miei ragazzi oggi hanno interpretato la partita nella maniera più corretta. Siamo stati abili ad avere il carattere di reagire al vantaggio senza deprimerci. La chiave della partita sono stati i duelli individuali: ne abbiamo vinti di più rispetto al Parma, e i nostri difensori hanno concesso poco. Come avevo detto alla vigilia, non era pensabile pressare alti per novanta minuti. Per questo abbiamo cercato di togliere al Parma il riferimento centrale, per poi, nel secondo tempo, abbassarci di più alla ricerca del contropiede. Periodo negativo alle spalle? Sì, la squadra sta migliorando di giorno in giorno. E lo sta facendo grazie al lavoro e alla condizione fisica della rosa, dato che nelle ultime settimane abbiamo recuperato giocatori importanti. Dopotutto, è evidente che si lavori meglio con tutti gli effettivi a disposizione. E’ per questo che ritengo che questo gruppo abbia ancora margini di miglioramento. Che effetto mi fa ripensare alle crisi passate? E’ giusto ricordare le difficoltà del passato, funge da stimolo per progredire sempre di più, ma a noi non piace guardarci indietro. Se avevo pensato di utilizzare Neto Pereira dal primo minuto? No. Le decisioni in attacco le avevo già prese. Erano altri i reparti su cui ero indeciso… Favalli? Speriamo non sia nulla di grave. Ancora non ho informazioni dettagliate sulle sue condizioni”.

Mazzocco: “Ancora non ci credo! Sono contentissimo di aver realizzato il mio primo gol tra i professionisti. Era da un po’ che lo aspettavo. Sì, è vero, sono anche andato vicino alla doppietta, ma purtroppo ho calciato male. Sinceramente non so che tipo di reazione avrei avuto qualora avessi segnato il secondo gol. In generale, la nostra è stata una grandissima prestazione e ne siamo contenti. Teniamo sempre presente che abbiamo affrontato una squadra forte, ma noi siamo riusciti a mettere in campo la determinazione giusta per portare a casa i tre punti. A chi dedico il gol? Alla mia ragazza, alla mia famiglia, alla squadra e anche ai tifosi. Oggi il loro sostegno è stato eccezionale”.

Altinier: “Che bello segnare al Tardini, un contesto storico del calcio italiano! Era la prima volta che ci giocavo, e credo porterò sempre dentro di me questo bel ricordo. E’ stata una vittoria bellissima, merito di tutti, e sono contento che i miei gol siano serviti. A chi li dedico? Al lavoro che io e i miei compagni stiamo portando avanti in settimana. Cosa è cambiato? Abbiamo acquisito consapevolezza nei nostri mezzi. Alcune vittorie che abbiamo ottenuto ultimamente chi hanno infuso autostima, e credo che questo gruppo attraverso il lavoro settimanale possa ancora migliorare. Stiamo facendo un percorso, questa è stata una vittoria prestigiosa, ma non pensiamo di essere ormai arrivati, perché in Lega Pro le partite sono sempre da giocare”.

Apolloni: “La differenza tra le due squadre è da rintracciare nel fatto che il Padova ha sfruttato le sue occasioni, mentre noi non lo abbiamo fatto. Nel primo tempo avevamo anche fatto bene, poi però abbiamo commesso degli errori che poi gli avversari hanno sfruttato al meglio. E nel calcio vince chi sbaglia meno. In spogliatoio c’è tanta amarezza, perché quando inizi una partita con il piede giusto ma non riesci a sfruttare le occasioni che crei è normale provare delusione. Sì, purtroppo è stato uno schiaffo sonoro, ma ora mettiamo da parte questa partita e lavoriamo per migliorare a partire dalla prossima”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy