FINALE Alto Adige-Padova 0-0

FINALE Alto Adige-Padova 0-0

Segui la cronaca live della partita. Per aggiornarla, cliccare refresh o F5.

Commenta per primo!

Segui con noi in tempo reale, a partire dalle ore 14.45, Alto Adige-Padova, gara valevole per il ventiduesimo turno del Girone A della Lega Pro 2015-2016.

 

Alto Adige (3-5-2): Coser; Mladen, Gavazzi, Bassoli; Bandini, Furlan, Cia, Fink (82′ Girasole), Crovetto; Tulli (58′ Kirilov), Gliozzi (75′ Spagnoli). A disposizione: Miori, Brugger, Sarzi Puttini, Tait, Melchiori, Bertoni, Lima. Allenatore: Stroppa.

Padova (4-4-2): Favaro; Dionisi, Diniz, Sbraga, Favalli; Ilari, Corti, De Risio (90′ Baldassin), Mazzocco (75′ Petrilli); Neto Pereira, Altinier (71′ Sparacello). A disposizione: Reinholds, Dell’Andrea, Fabiano, Anastasio, Bearzotti, Finocchio, Turea. Allenatore: Pillon.

Arbitro: Carmine Di Ruberto di Nocera Inferiore (assistenti Berti e Cartaino).

Note: Ammoniti Mladen, Furlan, De Risio e Diniz.

 

SECONDO TEMPO

94′ Finita. Alto Adige-Padova termina sullo 0-0. Pareggio finale tutto sommato giusto: le squadre si sono sostanzialmente equivalse. Padova che ha tenuto in mano il pallino del gioco per gran parte di questa ripresa, senza però riuscire a creare particolari occasioni da gol.

94′ Cross di Favalli, palla che rimbalza di fronte a Baldassin e viene “disinnescata” dalla retroguardia di casa.

91′ – Ultimo cambio ordinato da Pillon che sancisce l’esordio con la maglia biancoscudata di Baldassin. A fargli posto è De Risio.

90′ – Traversone di Dionisi dalla destra, spizzata di Sparacello per Neto Pereira, colto però in posizione di offside.

90′ Quattro minuti di recupero.

89′ – Gara che si incanala verso lo 0-0 finale.

85′ – Improvvisa staffilata da fuori area di Favalli: palla fuori.

84′ – Continua a spingere il Padova.

82′ – Terzo cambio ordinato da stroppa con Michael Girasole a rilevare Hannes Fink.

81′ – Ennesima conclusione alta di Furlan da fuori area.

80′ – Dieci minuti al termine. Padova sempre in controllo del match, ma occasioni da gol che latitano dalle parti di Coser. Occorre un episodio, una giocata, un guizzo vincente.

75′ – Nuovo cambio anche per i padroni di casa: avvicendamento tra attaccanti Gliozzi-Spagnoli.

75′ – Un quarto d’ora per Petrilli, che prende il posto di Mazzocco.

72′ – Giallo ai danni di Diniz, reo di aver atterrato Gliozzi a centrocampo.

71′ – Primo cambio biancoscudato: dentro Sparacello, fuori Altinier.

71′ – Conclusione fuori misura da parte di Cia.

70′ – Grande parata di Favaro a respingere con i pugni la comunque non angolatissima punizione di Bandini.

69′ – Punizione da posizione interessante in favore del Sudtirol. Partirà l’ottimo Bandini.

65′ – Neto Pereira semina il panico nell’area avversaria, palla in corner sulla conclusione del brasiliano. Il Padova c’è. E sembra proprio voler tentare l’exploit esterno.

64′ – Grande intervento in scivolata di Sbraga su Kirilov involato sulla sinistra.

61′ – Traversone di Favalli dalla sinistra incornato da Altinier in anticipo sul proprio marcatore: palla alta.

60′ – Padova che cerca di prendere in mano il pallino del gioco. Ci si augura che l’esito finale sia lo stesso della scorsa settimana. Non sarebbe la prima volta assistere ad una crescita biancoscudata nel corso della ripresa.

58′ – Primo cambio della gara, con Kirilov a rilevare un inesistente Tulli tra le fila dell’Alto Adige.

54′ – Ilari si libera sui venticinque metri: conclusione mancina e palla che termina fuori, alla sinistra di Coser.

52′ – Conclusione di Dionisi deviata da Gavazzi.

49′ – Corti cerca di replicare l’eurogol della scorsa settimana sugli sviluppi del calcio d’angolo, ma senza successo. Palla sul fondo.

48′ – Cross di Neto Pereira che viene deviato e termina poco distante dall’incrocio dei pali della porta di Coser. Sarà corner.

46′ – Ripartiti! Palla all’Alto Adige.

 

PRIMO TEMPO

45′ – Niente recupero, duplice fischio e squadre negli spogliatoi ancora sullo 0-0. Nessuna netta supremazia da parte di alcuna delle due squadre. Dopo aver rischiato il gol dell’1-0 nel corso dei primi 10′, il Padova è riuscito maggiormente a prendere le misure all’Alto Adige, sfiorando anche il vantaggio proprio pochi istanti prima del duplice fischio. Discreta prestazione dunque fino ad ora per gli uomini di Pillon, ma per cercare il colpaccio oggi occorrerà davvero buttare il cuore oltre l’ostacolo.

45′ Occasionissima Padova! Neto Pereira ruba palla sulla sinistra, si accentra, serve in mezzo Altinier, che però da pochi passi non riesce a superare Coser! Palla respinta dal portiere di casa. Che peccato!

43′ Gliozzi spizza di testa in direzione di Tulli, che viene però neutralizzato dal tandem Diniz-Sbraga.

41′ – Furlan cerca l’eurogol in rovesciata dai sedici metri: nessun pericolo per Favaro.

38′ – La gara continua a viaggiare sui binari dell’equilibrio. Dopo i primi dieci spumeggianti minuti, difese sempre attente al Druso.

32′ – Nuova velleitaria conclusione di Mazzocco da fuori area.

28′ – Prima ammonizione ai danni del Padova: a subirla è De Risio per fallo su Cia.

27′ – Giallo anche per Furlan.

26′ – Spinge l’Alto Adige, servizio dalle retrovie di Bandini in direzione di Gliozzi, pronta uscita di Favaro.

20′ – Nuova punizione di Bandini da posizione defilata, stavolta spazzata lontano dalla retroguardia biancoscudata.

19′ – Tiraccio di Cia da fuori area, palla ampiamente a lato.

15′ – Molto intensi e vivaci questi primi quindici minuti di gioco.

11′ – Primo giallo della gara: a subirlo è Mladen, che ha atterrato a centrocampo Neto Pereira.

10′ – Bella iniziativa di Fink, conclusione dal limite dell’area, palla fuori di poco.

9′ – Pronta risposta del Padova! Neto Pereira si inserisce in area, cerca Mazzocco al limite dell’area piccola, ma la conclusione mancina dell’ex Parma termina di un soffio a lato.

7′ – Palo Alto Adige! Gran bella punizione da posizione defilata di Bandini che si stampa sul palo alla sinistra di Favaro.

6′ – Ritmi subito alti al Druso.

5′ – Pretenzioso tentativo di Mazzocco dalla distanza: palla alle stelle.

2′ – Parte forte l’Alto Adige: subito scatenato Gliozzi sulla destra, palla in mezzo, ma nessun giocatore trentino riesce ad approfittarne. Sugli sviluppi dell’azione Furlan cerca la botta da fuori area, ma senza successo.

1′ – Partiti! Palla al Padova.

 

PREPARTITA

14.59 – Squadre in campo. Padova in maglia nera.

14.55 – Circa 1000 spettatori complessivi presenti al Druso, di cui 130 padovani.

14.50 – Parte invece con il 3-5-2 l’Alto Adige di mister Giovanni Stroppa. Ad agire in avanti sarà il tandem Tulli-Gliozzi. Occhio al classe ’95 scuola Sassuolo, autore fino ad oggi di 9 reti in campionato.

Ore 14.45 – Una sola l’incognita di giornata relativa al consueto 4-4-2 di mister Pillon: la presenza sul terreno di gioco di Nicola Petrilli. Il responso? Esterno torinese in panchina e maglia numero 11 rilevata da Mazzocco, preferito in extremis a Finocchio. Per il resto, tutto come previsto, con la chiamata in causa di Alessandro Favaro per sopperire all’assenza dell’infortunato Petkovic. Nuova panchina invece per Fabiano: ormai il posto di titolare al fianco di Diniz è appannaggio di Sbraga.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy