Vigilia Mantova-Padova, Brevi: “Sarà una gara aperta perché un pari servirebbe poco a entrambe. E a Graziani dico…”

Vigilia Mantova-Padova, Brevi: “Sarà una gara aperta perché un pari servirebbe poco a entrambe. E a Graziani dico…”

Commenta per primo!

Mantova-Padova, la vigilia. Prevista per le ore 10 la conferenza stampa di mister Oscar Brevi, che presenterà i temi della gara ai campi della Guizza.

Queste le sue dichiarazioni: “Se vogliamo rimanere in scia di Venezia e Parma dobbiamo cercare di fare più punti possibile. La partita della scorsa settimana è alle spalle e ora vogliamo fare risultato pieno contro il Mantova. Delle ultime sei gare ne abbiamo vinte quattro, pareggiata una al 92′ e persa un’altra immeritatamente. Trentanove punti sono tanti, quindi è ancora possibile competere per il primo posto e tutto può succedere. Troviamo una squadra reduce da una vittoria esterna importante, che a gennaio si è rinforzata. Quest’anno di partite semplici non ce ne sono: domani entrambe le formazioni avranno bisogno di punti. Mi aspetto una gara giocata a viso aperto, perché con un pareggio sia noi che il Mantova non riusciremmo a muovere molto la classifica. Nelle ultime uscite i nostri avversari hanno giocato con una sorta di 3-4-2-1. Li abbiamo studiati, ma il focus è innanzitutto su noi stessi e sulla prestazione che dovremo offrire. Cosa dirò ai giocatori? È da un po’ di tempo che affrontiamo le partite con l’atteggiamento giusto. Sanno bene quanto questo momento sia importante per noi, quindi non serve andare a caricare ulteriormente la sfida. Graziani? Lo conosco da tempo. Sulla polemica dei playoff per la Serie A tra il mio Mantova e il suo Torino nel 2006, vorrei ricordargli che siamo andati in Serie A al 120′ in dieci contro undici, che loro hanno avuto tre rigori in due partite e che in campionato abbiamo fatto molti punti in più di loro. De Cenco? È al cento per cento. De Risio? È da quindici giorni che si allena con la squadra. Da domani avremo tre partite in una settimana, per cui dovremo gestire bene la rosa. Fino a giugno ci aspetta una lunga serie di gare ravvicinate. Ci sarà dunque bisogno di avere tutti a disposizione, anche perché tra qualche settimana i carichi di lavoro inizieranno a farsi sentire, com’è normale che sia a questo punto della stagione. Turn over? Ora pensiamo alla partita del Martelli, poi da lunedì ci concentreremo sul Venezia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy