Vigilia Padova-Fano, Bisoli: “Cerchiamo riscatto, ma ci vuole comunque pazienza”

Vigilia Padova-Fano, Bisoli: “Cerchiamo riscatto, ma ci vuole comunque pazienza”

Commenta per primo!

Padova-Fano, la vigilia. Prevista per le ore 16 la conferenza stampa di mister Pierpaolo Bisoli, che presenterà i temi della gara ai campi della Guizza.

Queste le sue dichiarazioni: “È finito il mercato: ora testa solo al campo. Sono arrivati due giocatori di esperienza e personalità a completare una rosa dalla fisionomia importante. Adesso vogliamo quindi riscattarci subito dal passo falso di Meda, che è stato anche dovuto a una condizione fisica ancora non ottimale. Non me lo sarei mai aspettato, speriamo abbia solo rappresentato un incidente di percorso. Di certo la partita è stata compromessa in soli quattro minuti, dal 54′ all’58’, quando con errori sia individuali che collettivi abbiamo vanificato gli sforzi del primo tempo. Il Padova questo non se lo può permettere. Certo, a tutte le squadre capita di andare in difficoltà, ma in certi momenti bisogna sapere anche battagliare e giocare “sporchi”. Pinzi e Belingheri? Ho già visto ieri quello che ci possono dare. Sono entrambi pronti, vivono con il calcio nella testa e hanno entrambi svolto la preparazione. Magari Pinzi ha disputato poche partite fin qui, ma se non lo facciamo nemmeno iniziare a giocare allora non entrerà mai in forma… Lui comunque lo vedo posizionato di fronte alla difesa, come ha sempre fatto negli ultimi anni. Belingheri invece lo considero un trequartista: ci serve qualità a ridosso delle punte. Perciò può darsi che De Risio torni ad agire come mezzala, anche se dovrà essere pronto a svolgere entrambi i ruoli. Ribadisco comunque che ci vuole pazienza. È una caratteristica delle mie squadre quella di partire un po’ a rilento a causa dei carichi di lavoro. Detto ciò, niente scuse: dobbiamo cercare di vincere se non siamo al cento per cento. Poi a novembre, forse anche prima, saremo senz’altro al top. Ciò che ora è importante è che i giocatori trovino continuità negli allenamenti per lavorare al meglio. Perché non tutto si può avere subito. Non serve essere primi a dicembre. Occorrerà essere primi a maggio tramite un processo di crescita. Questa squadra ha bisogno del calore del proprio pubblico per crescere, e la calma e la tranquillità sono virtù sempre importanti. Il Fano? Ha battuto il Bassano alla prima giornata sfruttando una delle poche occasioni della partita. Sono convinto che ogni gara debba essere interpretata nel migliore dei modi in questa prima fase. Le giornate iniziali in Serie C riservano sempre molte sorprese. E noi dobbiamo adeguarci a queste caratteristiche del campionato: per ora abbiamo fatto sempre troppa fatica a concretizzare le occasioni avute.  Un bilancio finale del mercato? Sono molto soddisfatto della squadra che ho a disposizione. Se sono arrivato qui è per ottenere risultati importanti. Chiaro che a tutti piacerebbe vincere subito, ma intanto abbiamo costruito una base solida su cui lavorare: questa squadra in futuro dovrà avere una mentalità fortissima. Per questo ho sottoscritto un biennale; perché, torno a ripetere, ci vuole pazienza”.

La conferenza stampa integrale:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy