Livorno-Padova, nuovo debutto per Bisoli. Occasione per Clemenza nella sfida piu’ importante

Livorno-Padova, nuovo debutto per Bisoli. Occasione per Clemenza nella sfida piu’ importante

di Gianmarco Zandonà

Oggi alle 18, allo stadio “Armando Picchi”, il Padova  si gioca una partita cruciale per il suo futuro. Uno snodo fondamentale da non fallire. Sulla carta è uno scontro salvezza, ma è chiaro che le due squadre arrivano in modi diametralmente opposti. Gli amaranto di Breda sono galvanizzati dal largo successo ottenuto sul campo del Carpi, che ha coronato un’ottimo cammino di quattro risultati utili consecutivi. Il Livorno è così riuscito a togliersi dalla coda della classifica e ad uscire dalla zona retrocessione, piazzandosi al quart’ultimo posto, che oggi garantirebbe i play-out. E’ questo prima di tutto l’obiettivo del Padova, nel pieno momento di difficoltà. Ieri in conferenza Bisoli è stato piuttosto chiaro: bisogna fermare l’emorragia di sconfitte, agguantare almeno i play-out. Se poi arriva pure la salvezza diretta tanto meglio. Ecco che si cercherà in primis di portare a casa un risultato positivo per tenere a distanza ravvicinata il Livorno e per non sprofondare ulteriormente. E’ una sfida assolutamente da non perdere: gli amaranto hanno l’occasione di affossare i rivali patavini e continuare il buon momento, i biancoscudati invece sono alla ricerca di trovare un appiglio per non mollare.

QUI LIVORNO – La notizia che più fa sorridere il tecnico Breda è il ritorno dalla squalifica del fantasista Diamanti. Non che a Carpi se ne sia sentita la lacuna ma il 23 amaranto è stato determinante in questa fase di risalita, un vero trascinatore nell’ultimo mese e la retroguardia biancoscudata dovrà stare parecchio attenta alle sue giocate. In avanti si contendono una maglia da titolare Raicevic (seguito in estate proprio dal Padova) e Giannetti, in lieve vantaggio dopo aver rifilato una doppietta agli emiliani. Sulla fascia destra ballottaggio tra l’ex Citta Pedrelli e il più offensivo Valiani. Per il resto formazione tipo con l’esperienza di Dainelli a guidare la difesa e il capitano Luci in mezzo al campo. Il mister dei labronici ha chiesto di mantenere alta la concentrazione: una vittoria può rivelarsi molto importante anche per la sua squadra.

Probabile formazione (3-4-1-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Bogdan; Pedrelli /Valiani, Agazzi, Luci, Gasbarro; Diamanti; Murilo, Giannetti/Raicevic. A disposizione: Romboli, Zima, Maicon, Gonnella, Iapichino, Marie Sainte, Porcino, Bruno, Rocca, Canessa.

QUI PADOVA – I biancoscudati sono con l’acqua alla gola ma in qualche modo bisogna frenare la serie di sconfitte e cercare di rialzarsi in classifica. In panchina è tornato mister Bisoli, con la speranza che si possa veramente ripartire per non gettare via la categoria tanto agognata e poi conquistata la scorsa stagione. Nella sfida più importante è possibile trovare una ventata di novità nell’undici titolare: in difesa rientra Trevisan, in mediana i giovani Broh e Mazzocco, ma soprattutto il rilancio di Clemenza e Minesso nella trequarti. Il modulo dovrebbe essere il 4-2-3-1 utilizzato nelle ultime gare della prima esperienza di Bisoli. Ieri in conferenza sono state spese parole di stima e fiducia nei confronti del talento scuola Juve, il mister si affida alle sue invenzioni e punta di ritrovarlo nella versione migliore. Quella di oggi è un’occasione importante. Out dai convocati Pinzi, Sarno, Guidone, Della Rocca, Serena, Mandorlini, Madonna e Ravanelli.

Probabile formazione (4-2-3-1): Perisan; Cappelletti, Capelli, Trevisan, Contessa; Broh, Mazzocco; Clemenza, Capello, Minesso; Bonazzoli. A disposizione : Merelli, Favaro, Vogliacco, Ceccaroni, Salviato, Zambataro, Belingheri, Pulzetti, Cisco, Marcandella, Chinellato.

 

antenore
Da gennaio anche Antenore Energia con PadovaSport.tv!
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy