Nel pomeriggio in Duomo l’addio a Zanon, se ne va un altro dei panzer di Rocco

Nel pomeriggio in Duomo l’addio a Zanon, se ne va un altro dei panzer di Rocco

Grande commozione tra gli sportivi padovani e i tifosi biancoscudati ha suscitato la scomparsa di Gastone Zanon. “Spazzola”, come era chiamato, 255 presenze e due reti nel Padova, è scomparso a 91 anni, lasciando i figli Davide ed Elisabetta e i nipoti Giulio, Mattia e Mara. Con lui se ne è andato un altro dei mitici panzer di Rocco.
A ricordalo con affetto e nostalgia non sono solo i tifosi che hanno potuto vivere le magie dell’era del Paron, di cui Zanon era stato tra i protagonisti, ma anche chi lo aveva conosciuto come testimone di quell’epoca che aveva imparato a conoscere anche con i suoi ricordi. Vicino al calcio padovano per tanti anni, Zanon aveva fatto grande l’Appiani da giocatore, ne aveva ampliato un settore da impresario edile, ma lo aveva anche difeso da appassionato, contribuendo alla mobilitazione per il recupero dello storico impianto.
Oggi alle 15.30 sarà il Duomo di Padova ad accogliere le sue esequie. Sicuramente presenti molti sportivi e personaggi del mondo biancoscudato di ieri e di oggi, con in testa l’attuale presidente del Padova Giuseppe Bergamin. Domani, in occasione dell’amichevole del Padova con il Campodarsego, la prima occasione di ricordare Zanon sul campo.(da Il Gazzettino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy