Neto-Altinier, il Padova continua a sognare grazie alla sua coppia gol

Neto-Altinier, il Padova continua a sognare grazie alla sua coppia gol

Commenta per primo!

Sono ancora una volta loro gli uomini decisivi in questo finale di stagione: Neto Pereira e Cristian Altinier a suon di gol e assist stanno continuando a tenere accese le speranze di tutto il mondo biancoscudato di raggiungere quel traguardo play-off che qualche tempo fa pareva impossibile. Dalla sconfitta nel derby entrambi gli attaccanti fedelissimi di Pillon, che li ha sempre schierati dal primo minuto insieme dal suo arrivo, sono entrati nel tabellino di tutte le otto gare giocate fino ad ora o segnando o regalando almeno un assist. Dal 21 febbraio e quello 0-1 con il Cittadella il conto dice 8 reti e 2 assist per Altinier che con la doppietta all’Albinoleffe è arrivato a 14 centri in stagione e 4 reti e 5 assist per Neto, due attaccanti quanto mai decisivi per le sorti della squadra. Il bomber mantovano, che ora può pure fare un pensierino alla classifica marcatori (è a -1 da Brighenti), ha dichiarato al Gazzettino: “Fa sempre piacere andare a rete ma se ci riesco il merito è di tutta la squadra che mi supporta, e lo stesso vale per Neto Pereira che sta segnando molto. Non è comunque il momento di pensare alle questioni personali, l’obiettivo principale è raggiungere un traguardo che sarebbe fenomenale, quasi un sogno. Finora abbiamo disputato un grandissimo campionato, tanto che con la vecchia formula saremmo già nei play off. Se pensiamo che siamo una neopromossa, stiamo facendo qualcosa di incredibile e fino alla fine non dobbiamo mollare un centimetro. Tutta la squadra crea ed è in salute, bisogna mantenere questa condizione anche nelle prossime gare che sono decisive”. Dopo i 3 centri sotto la guida di Parlato, con cui giocava a corrente alternata, Altinier è esploso con mister Pillon di cui condivide anche il pensiero dopo i cali di attenzione di Bergamo:  “Fa bene a tenere alta la tensione. Siamo nel finale di stagione e più che il gioco o la condizione fisica, contano soprattutto concentrazione, attenzione e cattiveria agonistica. Su chi fare la corsa per raggiungere i play-off? In teoria sull’Alessandria dato che abbiamo lo scontro diretto, ma nel calcio non c’è niente di scontato. Noi dobbiamo fare una cosa grande, ossia vincerle tutte. Poi vediamo cosa accade negli altri campi.  Avere recuperato due punti sui play-off ci dà un po’ di slancio in più, ma non abbiamo fatto ancora niente. E domenica ci attende una sfida difficile con la Giana Erminio che è reduce dal successo con un’ottima squadra come la Cremonese. Peccato che non sia già salva, avrebbe avuto una tensione più bassa. A noi però piacciono le partite vere, e ci giochiamo anche questa”. All’andata contro la squadra di mister Albè arrivò il primo successo in trasferta della stagione con le reti manco a dirlo di Altinier e Neto. L’attaccante brasiliano, con la rete di lunedì è arrivato in doppia cifra, cosa che non gli accadeva da qualche stagione: “Sono contento per il decimo gol ma soprattutto sono felice per la vittoria che è quello che più conta. Adesso dobbiamo fare la nostra parte, cercando di vincere le prossime due e poi vediamo come siamo messi per quella decisiva con l’Alessandra. I gol presi erano evitabili, il mister era molto arrabbiato, sappiamo che non possiamo permetterci errori del genere. Se vogliamo raggiungere quest’ultimo traguardo dobbiamo rimanere sempre concentrati perché non possiamo permetterci di sbagliare nulla”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy