Padova-Cremonese, le probabili formazioni. Può tornare il modulo a quattro difensori

Padova-Cremonese, le probabili formazioni. Può tornare il modulo a quattro difensori

di Redazione PadovaSport.TV
Serie B in pieno caos, non è ancora chiaro quale sarà la struttura definitiva del campionato, ma intanto il weekend della 4a giornata è alle porte. Padova- Cremonese è il posticipo di domenica sera, fischio d’inizio alle 21, allo stadio Euganeo. I biancoscudati devono riprendere il cammino dopo il passo falso di Salerno e ritrovare la loro identità, i grigiorossi mirano a continuare l’ottimo momento di forma, con 5 punti conquistati dopo aver visto sfumare la vittoria per due volte allo scadere, prima del successo casalingo contro lo Spezia della settimana scorsa. Inoltre sarà la sfida degli ex: ritorna all’Euganeo il terzino Renzetti, titolare per 4 stagioni in serie B, dal 2009 al 2013, dove ha sfiorato il sogno Serie A; a maglie invertite, Salviato e Belingheri, protagonisti del ritorno della Cremonese in serie cadetta sotto la guida di Tesser. Ora in panchina della compagine lombarda c’è Andrea Mandorlini, che in settimana ha fatto mea culpa per aver lasciato il Padova (stagione 2006-2007) e abbracerà d’avversario il figlio Matteo, reintegrato nella rosa di Bisoli. Un crocevia di emozioni: la partita si prospetta una battaglia.
QUI PADOVA- Bisogna azzerare la partita dell’Arechi,evitare di ripetere le ingenuità e mentalmente essere pronti a ripartire. Soprattutto la squadra deve velocizzare il giro palla e aumentare l’intensità di gioco mancata contro i campani. Contro la Cremonese non dovrebbero esserci grandi stravolgimenti ma l’obiettivo di mister Bisoli è quello di concentrare la qualità in mezzo al campo e cercare di coprire maggiormente l’ampiezza del campo, data anche l’abilità degli avversari nel creare superiorità numeriche e sovrapposizioni. Per questo in settimana è stata rispolverata la difesa a 4, modulo vincente della stagione scorsa, con Salviato a destra per la fase di spinta e Trevisan a sinistra, più adatto alla copertura: se non dall’inizio è probabile che si scelga questa disposizione tattica a gara in corso. Inoltre va verso una maglia da titolare Belingheri (ex della gara). Per Bisoli resta inamovibile Clemenza, un pò in difficoltà di ritmo nell’ultimo periodo, ma che può trovare il lampo di classe in ogni istante di gara e supportare gli attaccanti fin qui ancora a secco di gol.
Probabile formazione (3-4-1-2): Merelli, Ravanelli, Capelli, Trevisan; Salviato, Pulzetti, Belingheri, Contessa; Clemenza; Capello, Bonazzoli. A disposizione: Perisan, Vogliacco, Ceccaroni, Zambataro, Cappelletti, Della Rocca, Broh, Mandorlini, Minesso, Marcandella,Guidone, Sarno
QUI CREMONESE – La squadra di Mandorlini è una nobile storica della serie B con giocatori d’esperienza, ma dopo un mercato estivo di rinforzi si punta in alto : Montalto, Castagnetti, Greco, Migliore, Terranova, i giovani Kresic , Boultam dal vivaio dell’Ajax e l’interista Emmers. Per la trasferta patavina non dovrebbero esserci molti cambi dalle uscite precedenti, sicuro è il modulo di gioco a tre punte, con gli esterni d’attacco che all’occorenza possono arretrare in aiuto al centrocampo per un 4-1-4-1. Il punto di riferimento in attacco resta il capitano Brighenti. Ritorni importanti : Paulinho e Piccolo, che si accomodano in panchina.
Probabile formazione (4-3-3): Radunovic; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Emmers, Castagnetti,Arini; Castrovilli, Brighenti, Perrulli. A disposizione: Ravaglia, Volpe, Del Fabro, Kresic, Boultam, Marconi, Renzetti, Croce, Strefezza, Paulinho, Piccolo
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy