Padova-Fano, le pagelle: passi in avanti rispetto a Meda, la decidono Madonna e Chinellato

Padova-Fano, le pagelle: passi in avanti rispetto a Meda, la decidono Madonna e Chinellato

Commenta per primo!

Bindi 6,5: Può poco sul gol di Gattari. Per il resto, offre la consueta sensazione di sicurezza sia tra i pali che in fase di uscita. Nella ripresa provano a trafiggerlo anche Torelli e Germinale, ma lui risponde presente.

Madonna 7: Prestazione non travolgente ma senz’altro ordinata, quella dell’esterno bergamasco, impreziosita da un eurogol che in Serie C rappresenta merce davvero rara. E pensare che il sinistro sarebbe anche il suo piede “debole”!

Russo 6: Fa il suo con buona destrezza, controllando senza particolari patemi gli avanti marchigiani. Non disdegna – a ragione – le “spazzate” lunghe.

Trevisan 6: Poche le matasse che è chiamato a sbrogliare, ma quando occorre chiudere, lui c’è.

Contessa 6,5: Il traversone che permette a Chinellato di siglare il gol del 2-0 è semplicemente perfetto: potente, tagliato, preciso. Poco importa se nasce dalla sua unica vera sgroppata offensiva della partita. Questo perché l’ex Reggiana si dedica principalmente alla fase difensiva, con poche sbavature.

Mandorlini 6,5: Sempre nel vivo del gioco, non è raro vederlo proporsi spesso sulla trequarti alla ricerca del servizio in verticale. Prima di lasciare il campo va inoltre vicino al gol del 3-0, trovando però la provvidenziale opposizione del portiere ospite.

(dal 67’ De Risio) 5,5: Entra per cementare il centrocampo, ma nei fatti il suo contributo si palesa a intermittenza.

Pinzi 6: Non è ancora al top e si vede. Schierato dal primo minuto con due soli allenamenti in biancoscudato, rischia di causare un rigore in avvio di gara. Poi però prende progressivamente possesso della linea mediana, giocando in maniera semplice e pulita.

(dall’89’ Cappelletti s.v.)

Pulzetti 6,5: Nonostante i trentatré anni di età dimostra la vivacità di un ragazzino, inserendosi spesso tra le linee per creare grattacapi alla retroguardia avversaria. Cerca sia di dialogare con le punte che di concludere a rete in prima persona. Ecco servito il pronto riscatto del capitano biancoscudato dopo la serataccia di Meda.

(dal 77’ Mazzocco 6,5): Non solo agisce con ottima intensità in mezzo al campo, ma tra l’83’ e l’85’ va anche per due volte vicino al gol del 3-1. Che ingresso!

Belingheri 6: L’intesa con i nuovi compagni non può ancora essere ottimale, ma l’ex Cremonese offre comunque buoni spunti. Miori gli nega con un guizzo felino la gioia del gol al 36’.

(dal 77′ Candido s.v.)

Chinellato 7: Oltre a siglare il gol del momentaneo 2-0, si dà continuamente un gran da fare per mettere la sua fisicità a servizio della squadra. E’ “sul pezzo”, già in forma, e i risultati si vedono.

Guidone 6: La stretta marcatura di Ferrani non gli consente di ritagliarsi spazi utili per la conclusione, ma in compenso si applica non poco per supportare la manovra della squadra nella metà campo granata. La nota positiva è la discreta intesa dimostrata con Chinellato, suo compagno di reparto.

(dall’89’ Capello s.v.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy