Padova-Foggia, le probabili formazioni. Scalpita Marcandella per la sfida salvezza

Padova-Foggia, le probabili formazioni. Scalpita Marcandella per la sfida salvezza

di Gianmarco Zandonà

Non c’è solo un risultato a disposizione per i biancoscudati, il cammino è ancora lungo, ma chiaramente questa è una sfida salvezza importantissima. Per dare continuità di risultati e per rialzarsi dal fondo della classifica, l’obiettivo è strappare una vittoria fondamentale. Contro il Foggia è uno spartiacque di assoluta importanza, non tanto da un punto di vista “matematico” ma piuttosto mentale: un’eventuale sconfitta con una diretta concorrente farebbe affossare ulteriormente le speranze patavine, nonostante nell’ultimo mese sia emersa una maggior forza e identità nella squadra. Ma soprattutto la gara di domani ha un’occasione ghiotta: con i tre punti si potrebbe dare il via a una rincorsa, si potrebbe trovare la spinta da rinnovare poi ad ogni giornata, per un finale di stagione migliore. Andiamo ad osservare le probabili scelte dei due tecnici per il match di fuoco dell’Euganeo.

 

QUI PADOVA- Bisoli è stato chiaro, non vuole sentire parlare di “crocevia”, “ultima spiaggia”, anche per non sovraccaricare di pressione e aspettative una squadra che pian piano sta acquisendo consapevolezza e mentalità. Ma  “l’operazione aggancio” è sotto agli occhi di tutti, e i biancoscudati domani proveranno a vincerla. Per questo si cerca di partire dalle certezze dell’ultimo mese, in primis la crescita nella difesa. E’ vero che dal derby con il Verona non ci sono state vittorie ed è cominciata una carestia in zona gol ma non c’è dubbio che il pacchetto difensivo attuale sia molto arduo da superare. Sulle corsie laterali e in centrocampo, ribadita la fiducia agli stessi interpreti delle ultime uscite. I dubbi scaturiscono nel reparto offensivo, e saranno risolti solamente con la rifinitura. Ad affiancare Bonazzoli, se la giocano Baraye (non al meglio) e Capello ma soprattutto c’è da aspettarsi la titolarità di Marcandella, per il quale sono state spese parole al miele in conferenza stampa. L’assetto sarà camaleontico nel fronte d’attacco: tridente o doppio trequartista, ci saranno continue variazioni, a seconda dell’andamento della gara. Quello che si aspetta il mister biancoscudato è un continuo pressing nel mordere la palla, per non concedere agli avversari la tranquillità di gioco ( il Foggia sa essere micidiale nelle ripartenze e negli spazi). Out Mbakogu e Lollo.

 

 

Probabile formazione (3-4-1-2): Minelli; Andelkovic, Cherubin, Trevisan; Morganella, Calvano, Pulzetti, Longhi; Marcandella; Bonazzoli, Baraye. A disposizione: Favaro, Gavagnin, Ceccaroni, Cappelletti, Zambataro, Belingheri, Broh, Clemenza, Capello, Moro.

 

 

QUI FOGGIA- I rossoneri arrivano a questa sfida salvezza dopo due pareggi contro Palermo e Pescara, in cui hanno mantenuto la difesa a 4 e il tridente offensivo, un assetto che con molte probabilità sarà quello in campo contro i biancoscudati. In settimana il capitano Agnelli, il difensore Martinelli hanno suonato la carica: anche per i ragazzi di Padalino è una partita da vincere per togliersi dalle zone calde. Non va dimenticato che senza la penalizzazione il Foggia sarebbe a ridosso della zona playoff, ma in realtà questo è un cruciale scontro diretto. Il mister ha detto di crederci ma chiede maggiore concretezza in fase realizzativa. Qualche problema al ginocchio per Greco, probabile il suo ingresso a gara in corso e al suo posto il capitano. In difesa il recuperato Ngawa sarà dirottato a sinistra per sopperire all’assenza per squalifica del giovane Ranieri. Galano e Iemmello non sono al meglio ma dovrebbero formare il tridente offensivo con Kragl: il Padova dovrà prestare particolare attenzione alle sue bordate dalla distanza, come si è notato anche all’andata. Oltre al tedesco, determinante Deli nelle folate brucianti dei satanelli.

 

Probabile formazione (4-3-3): Leali; Loiacono, Billong, Martinelli, Ngawa; Busellato, Agnelli, Deli; Galano, Iemmello, Kragl. A disposizione: Noppert, Sarri, Boldor, Ingrosso, Zambelli, Marcucci, Greco, Gerbo, Cicerelli, Chiaretti, Matarese, Mazzeo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy