Padova-Lumezzane, le pagelle: brillano Altinier e Cappelletti, Alfageme unica nota stonata

Padova-Lumezzane, le pagelle: brillano Altinier e Cappelletti, Alfageme unica nota stonata

Commenta per primo!

Bindi 6: Dà senso a una gara di ordinaria amministrazione chiudendo lo specchio della porta a Bacio Terracino al 65’. Ottima protezione della difesa.

Cappelletti 7: Gara maiuscola dell’ex Cittadella, quest’oggi impiegato da esterno destro sulla linea a quattro. Infatti è semplicemente ovunque: in difesa a chiudere gli spazi, in avanti a supportare con grande efficacia la manovra offensiva. Sfiora il gol al quarto d’ora e mette poi lo zampino su quello dell’1-0: è suo l’assist vincente.

Emerson 6,5: In pieno controllo della situazione, concede poco o nulla e si dedica con buon profitto alla fase di impostazione con i suoi lanci parabolici. Firma l’assist per il 2-0 di Mandorlini.

Sbraga 6: Pulito e ordinato, ha gioco facile nel rintuzzare le iniziative del peggior attacco del campionato. Cerca di iscriversi al tabellino dei marcatori in avvio di ripresa, ma senza successo.

Favalli 6,5: Dietro corre pochi pericoli, quindi si dedica maggiormente a spingere sulla sinistra. Strappa applausi in un paio di circostanze e sfiora anche il gol di testa al 50’.

(dall’85’ Tentardini s.v.)

Bobb 6: Non sempre risulta lucido (vedi il tiro al volo “ciccato” al 75’) ma fornisce comunque gamba, voglia e sostanza nella metà campo avversaria. Buone indicazioni per Brevi.

Mandorlini 6,5: Dà il meglio di sé in sede di inserimento avanzato, facendosi notare dalle parti dell’area valgobbina in più di un’occasione. Poi griffa il 2-0 che chiude i conti.

Berardocco 6,5: Lo si rivede in campo dal 1’ dopo più di un mese passato in naftalina. E lui non delude. Almeno tre i lanci strappa applausi che disegna nella prima frazione, l’ultimo dei quali in grado di mettere Alfageme a tu per tu col portiere ospite. Più sacrificio invece nella ripresa, a protezione del vantaggio. Bene così!

Dettori 6,5: Prestazione “alla Dettori”: spunti, guizzi e tocchi vellutati. Una garanzia anche da esterno.

Altinier 7: Un gol, un incrocio dei pali e una spettacolare rovesciata di poco a lato. Decisamente ispirato, mette in mostra ancora una volta le proprie qualità negli ultimi venti metri di fronte al pubblico dell’Euganeo.

(dal 68’ Cisco 6): Entra con il piglio giusto cercando la conclusione a rete sul primo pallone utile. Non casuale la sua invocazione popolare in avvio di ripresa…

Alfageme 5: Sbaglia praticamente tutto, attirando su di sé i mugugni del pubblico pagante. E’ impreciso, non salta l’uomo, parte spesso in fuorigioco, ma la più grossa la combina al 40’, quando a tu per tu con Carboni tenta un ultimo dribbling sul diretto marcatore invece di sparare a rete. Evita comunque il votaccio finale dando il “la” all’azione dell’1-0.

(dal 79’ Mazzocco s.v.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy