Padova, Minelli si presenta: “Ho le spalle larghe, non mi spaventa difendere la porta più battuta”

Padova, Minelli si presenta: “Ho le spalle larghe, non mi spaventa difendere la porta più battuta”

di Stefano Viafora

Forgiato da una piazza calda come Brescia, Stefano Minelli è pronto a mettersi a disposizione di mister Bisoli per difendere una porta che in questa stagione sembra un po’ stregata, un po’ per i tanti gol subiti, un po’ per la sfortuna che ha colpito, in modo alterno, i due giovani portieri fin qui utilizzati (Perisan e Merelli): “Non mi spaventa, ho fatto tante partite da titolare a Brescia, negli ultimi due anni ci siamo salvati all’ultimo. E’ una bella sfida comunque, l’importante è l’obiettivo della salvezza più che il dato dei palloni che entreranno in porta. Brescia? L’anno scorso abbiamo mollato un po’ prima, trovandoci all’ultima giornata a rischiare i play-out. Salvarsi a Padova? Serve serenità, poi i risultati verranno da soli. Ci sono tutte le caratteristiche per salvarsi, in tante partite c’è stata sfortuna, con gol subiti per episodi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy