Padova-Modena, le pagelle: ottima prestazione generale, Madonna, Dettori e Alfageme i migliori

Padova-Modena, le pagelle: ottima prestazione generale, Madonna, Dettori e Alfageme i migliori

Commenta per primo!
Foto Menapace

Bindi 6: Mai chiamato all’intervento ad effetto, rischia di rovinare una prestazione priva di sbavature all’84’, quando non riesce a controllare la violenta conclusione dalla distanza di Tulissi. Fortunatamente per lui, a differenza di quanto accaduto a Santarcangelo con Dalla Bona sette giorni fa, la sfera non ha terminato la sua corsa in rete, bensì sul fondo.

Cappelletti 6,5: Concede poco e si dimostra inaspettatamente propositivo sulla destra, arrivando anche al cross in un paio di occasioni.

Emerson 6,5: Contiene con efficacia il gigante Bajner e gestisce con i giusti ritmi il giro palla arretrato. L’esperienza al potere.

Russo 6,5: Solido, attento e puntuale. Certo, era alle prese con avversari non tra i più temibili, ma l’impressione è che si sia ormai totalmente ambientato nella retroguardia biancoscudata e negli schemi tattici di mister Brevi.

Madonna 7: Tra i migliori in campo, copre la fascia in lungo e in largo in entrambe le fasi, risultando pressoché impeccabile. Perché se in avanti sforna cross a ripetizione e cerca per due volte la conclusione a rete, dietro chiude tutti gli spazi, tanto da rimediare una violentissima pallonata nel corso del secondo tempo.

(dall’80’ Boniotti): s.v.

Mazzocco 6,5: Riconferma in toto le buonissime impressioni di Santarcangelo, riuscendo a svolgere con pari qualità sia il ruolo di filtro di fronte alla difesa che quello da incursore dalle parti dell’area avversaria. Avanti così.

Mandorlini 6,5: Serata non semplice per lui, data la strettissima marcatura che gli viene riservata dai dirimpettai emiliani. Ciononostante, comunque, alla fine il suo contributo lo dà eccome, prova ne sono gli svariati suggerimenti che indirizza verso le punte (uno dei quali inaugura l’azione del gol di Alfageme) e la conclusione che effettua verso i pali di Manfredini al minuto numero 66. Buona anche l’interdizione in fase di non possesso.

Dettori 7: Il solito motorino instancabile in mezzo al campo. Nella sua partita tutta grinta e applicazione c’è infatti di tutto: lanci, inserimenti, recuperi, conclusioni a rete. E’ lui il vero cuore di questo Padova.

Favalli 6,5:
Meno travolgente rispetto a Madonna, ma comunque più che positivo. Oltre ai diversi cross dalla sinistra, va anche lui per due volte alla conclusione.

(dall’86’ Tentardini): s.v.

Altinier 6,5: La sua gara abbina sacrificio e ricerca del gol. Da una parte, infatti, lo si vede spesso e volentieri fare a sportellate con i difensori avversari e cercare il dialogo con Alfageme, come in occasione del gol dell’argentino. Dall’altra, tenta in tre nitide occasioni di trafiggere il portiere ospite, ma senza successo. Applausi dunque più che meritati al momento della sua uscita dal terreno di gioco.

(dall’84’ Germinale): s.v.

Alfageme 6,5: Non poteva scegliere occasione migliore per sbloccarsi, dato che il gol che realizza poco dopo la mezz’ora di gioco finisce per decidere la partita. Se ne divora un altro in zona Cesarini, ma per suo sollievo l’errore risulta ininfluente ai fini dei tre punti finali. E intanto l’intesa con Altinier cresce di settimana in settimana…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy