Padova-Pavia, squadra che vince non si cambia. Oggi la società premiata allo Smau

Padova-Pavia, squadra che vince non si cambia. Oggi la società premiata allo Smau

Commenta per primo!

Da Il Mattino:
È la vigilia di Padova-Pavia, la gara che può decidere, o perlomeno dargli una vigorosa svolta, il finale di stagione biancoscudato. Per continuare a sognare i playoff la squadra di Pillon deve restituire ai lombardi la sconfitta patita all’andata. E il tecnico trevigiano, a 24 ore dal match, può sperare nel recupero di Marco Ilari. Buone notizie. Le probabilità di vedere in campo l’esterno romano ieri si sono sensibilmente alzate. Dopo due giorni di allenamenti a parte, effettuati in solitudine per colpa di una botta dolorosa alla caviglia destra, Ilari ieri pomeriggio si è allenato regolarmente con i compagni. E se questa mattina la rifinitura prima della partita (fissata per le ore 10 alla Guizza) confermerà le buone impressioni, domani sarà regolarmente a disposizione del tecnico nella sfida delle 14 all’Euganeo. Una buona notizia che non fa che accrescere la fiducia dell’allenatore, il quale potrebbe confermare in blocco l’undici che domenica scorsa ha vinto d’autorità a Mantova.
La conferma. Squadra che vince non si cambia: ieri, nel primo giorno di prove generali, Pillon ha fatto capire con le sue esercitazioni sul campo che, al 90%, quella che scenderà in campo sarà la stessa formazione che domenica scorsa si è imposta per 3-1 al “Martelli”. Con la conferma, quindi, di Francesco Finocchio come esterno di sinistra: la personalità con la quale l’attaccante arrivato dal Pordenone ha stupito tutti alla sua prima da titolare ha impressionato il mister trevigiano, che potrebbe riaffidargli l’out di sinistra. Si profila, quindi, la seconda panchina consecutiva per Nicola Petrilli, il quale potrebbe partire titolare solo nel caso in cui Ilari non dovesse farcela, ma in questo caso agendo sul versante di destra. Ed Enrico Bearzotti, che due giorni fa era stato provato nel medesimo ruolo, potrebbe trovare spazio a gara in corso. Il 4-4-2 del Padova, quindi, poggerà sulla difesa composta da Fabiano e Sbraga, con Favalli e Diniz sulle fasce, al centro del campo spazio ancora a Mazzocco e De Risio (Baldassin ha recuperato, ma andrà solo in panchina) e in avanti coppia formata da Neto Pereira e Altinier, quasi intoccabile. In casa Pavia, invece, vigilia di dubbi per il tecnico Brini, alle prese con le difficili sostituzioni dei due squalificati, il difensore Malomo e soprattutto l’attaccante Cesarini, autore del gol che all’andata, dopo 6 minuti, spianò la strada alla squadra allora allenata da Michele Marcolini.
L’arbitro. Sarà il palermitano Andrea Capone a dirigere Padova-Pavia, domani pomeriggio. Il fischietto della sezione di Palermo, al suo secondo anno in Lega Pro, sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Roberto Pepe, della sezione di Ariano Irpino, e Veronica Vettorel, di Latina.
Padova premiato allo Smau. Il Calcio Padova sarà premiato oggi allo Smau, la vetrina dell’innovazione aperta alla Fiera di Padova, per l’applicazione per smartphone, creata in collaborazione con Az Comunication e Over Reality: a ricevere il riconoscimento sarà il vicepresidente Edoardo Bonetto, che ritirerà il “Premio Innovazione Smau” per i numeri dell’App biancoscudata, che ad oggi vanta oltre 6000 download

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy