Padova, possibili confermati e partenti. Ecco quale dovrebbe essere il gruppo della continuità

Padova, possibili confermati e partenti. Ecco quale dovrebbe essere il gruppo della continuità

Ci si muove a piccoli passi, aspettando di completare il mosaico dell’area tecnica. Ma a Padova ci sono già delle priorità: i rinnovi di contratto, ad esempio. La società vorrebbe confermare 8-9 giocatori che, a prescindere da chi siederà in panchina, dovranno rappresentare la “continuità” del progetto Padova. E tra questi, dopo De Risio, ci sono anche Diniz e Neto Pereira: per entrambi le trattative per il rinnovo sono già state imbastite. Il primo però ha mercato in serie B: l’eventuale rinnovo comporterebbe un adeguamento dello stipendio. Più facile l’allungamento dell’intesa con l’attaccante ex Varese che, nonostante i 37 anni, ha dimostrato di fare ancora la differenza in Lega Pro. Per Fabiano invece si stanno ancora facendo delle valutazioni, il rinnovo non è scontato.
Nel blocco dei confermati c’è anche Favaro, il giovane portiere che, complice i guai fisici di Petkovic, ha giocato una stagione da “quasi” titolare, dimostrando di essere un valido elemento per la categoria. In difesa, oltre Diniz, piena conferma per Sbraga e Favalli. In dubbio Dionisi, mentre Anastasio tornerà a Napoli e Dell’Andrea sarà probabilmente girato in prestito. Per la fascia destra si starebbe già pensando a Semenzato del Bassano, giocatore che piace particolarmente a Zamuner. A centrocampo De Risio, Corti, Ilari e Petrilli rappresentano delle certezze. In bilico Cunico, Mazzocco, Giandonato, Bucolo, Turea e Ramadani, con Baldassin che passerà al Chievo. Possibile new entry potrebbe essere Eros Schiavon, che però ha un contratto pluriennale con la Spal. In attacco insieme a Neto, l’unico certo del posto è Altinier.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy