Padova-Reggiana, comunicato AICB: “Brevi merita rispetto, sosteniamo lui e la squadra per tutta la partita”

Padova-Reggiana, comunicato AICB: “Brevi merita rispetto, sosteniamo lui e la squadra per tutta la partita”

Riceviamo e pubblichiamo:

Siamo tutti (società, squadra, tifosi) reduci da una settimana difficile; la più difficile da quando Bergamin e Bonetto hanno riacceso l’entusiasmo di tutto l’ambiente dopo la sciagurata stagione Penocchio-Valentini. Ricordiamo non a caso, per prima cosa, i meriti di questa società, perché nei momenti difficili non si possono dimenticare quelli felici; e se chi ha acquisito meriti compie qualche errore non per questo diventa legittimo voltargli le spalle. Vogliamo quindi dire chiaro e forte non solo che sono inammissibili le ingiurie sui social (purtroppo consentite da una legislazione carente) di una piccola minoranza di pseudo tifosi “da tastiera”,  ma che la nostra stima e la nostra gratitudine – e riteniamo di tutta la tifoseria biancoscudata, organizzata e non – verso Bergamin e Bonetto restano solide ed immutate. Così come auspichiamo che  essi possano ritrovare l’armonia che li ha resi protagonisti della rinascita biancoscudata. E’ vero che obiettivamente la “rivoluzione d’estate e la gestione di questa settimana sono state discutibili; fra l’altro il “Biancoscudato”, che viene distribuito stasera all’Euganeo, è andato in stampa venerdì mattina quando pareva assolutamente certo l’arrivo di un nuovo allenatore mentre solo nel primo pomeriggio si è avuta la conferma di mister Brevi. Il quale – indipendentemente dal giudizio tecnico che ciascuno può dare sul suo operato – merita comunque il rispetto dovuto ad un professionista serio, quanto sicuramente lasciato un po’ troppo sulla graticola di una sostituzione che pareva imminente da un’ora all’altra… Speriamo però con tutto il cuore che stasera il campo smentisca ogni pessimistica previsione, facendoci vedere una squadra finalmente compatta e grintosa, come lo è stata quella che abbiamo ammirato e sostenuto negli ultimi 2 campionati; ed invitiamo perciò tutti coloro che saranno all’Euganeo stasera a dare ai giocatori dagli spalti quel qualcosa in più sul piano caratteriale che finora è loro mancato. Sarebbe inutilmente autolesionistica qualsiasi contestazione, prima e durante la partita, dato che l’obiettivo primario comune a tutti deve essere quello di fare punti, perché alla fine conterà solo la classifica e le polemiche le porta via il vento

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy