Padova-Reggiana, le pagelle. De Risio sugli scudi, in attacco poca concretezza

Padova-Reggiana, le pagelle. De Risio sugli scudi, in attacco poca concretezza

di Tommaso Rocca

Le pagelle di Padova-Reggiana, diciottesimo turno del campionato di Serie C.

Bindi 6,5 Attento e sicuro nelle uniche due volte in cui è chiamato in causa da Cianci e Cesarini. Esce imbattuto dal match

Cappelletti 6 Cesarini è un cliente difficile e spesso transita dalla sue parti. Lo limita bene per quasi tutto il match, pur concedendosi poche incursioni offensive

Ravanelli 6,5 Non butta mai la palla e non soffre gli esperti avanti avversari. Salvataggio d’oro su Carlini sul finire del primo tempo. L’unico errore al 90′ quando un suo passaggio rischioso fa ripartire gli ospiti ma non paga dazio anche grazie alla coperturadi Trevisan

Trevisan 6 Gara senza troppi patemi, dimostra attenzione per tutti i 90′. Qualche lancio di troppo che non trova i compagni in avanti

Contessa 6,5 Torna dopo il turno di riposo e sembra voler riprendersi il tempo perso. Per caratteristiche e intraprendenza la squadra attacca quasi solo a sinistra, ma i suoi cross non trovano mai la deviazione giusta dei compagni

Pulzetti 6,5 Solita grinta da vendere e battaglia guidata da capitano. Meno preciso del solitonegli ultimi 20 metri ma l’impegno, nonostante più di un colpo subito, è al solito encomiabile

De Risio 7 Il migliore dei suoi. Combattivo e capace di recuperi fuori dall’ordinario. Lavoro sporco e tanta quantità. Non lo frena neanche l’ammonizione a fine primo tempo, continua a lottare a testa bassa

Belingheri 6 La tranquillità con cui gioca è la sua croce e la sua delizia. Sfiora il gol con un paio di conclusioni. Lascia il posto a Tabanelli nel finale

Capello 6 La voglia di fare non si discute ma spesso la fretta è cattiva consigliera. Agisce dietro le punte e fatica a trovare la posizione per far veramente male come ha dimostrato si saper fare

Guidone 5,5 Da ex poteva essere la gara della rivincita. Servito poco e male viene anche ammonito per simulazione. Da un lottatore come lui ci si aspetta di più

Chinellato 5,5 Più mobile del solito anche se senza successo. A differenza di Guidone almeno una conclusione verso la porta la prova. Bisoli lo lascia negli spogliatoi a fine primo tempo

Marcandella 5,5 Non salta praticamente mai l’uomo. Bisoli lo avevainserito per creare la superiorità, per questa volta missione fallita

Tabanelli 5,5 Poco, troppo poco (e non solo per colpa sua). Entra in un momento in cui il Padova esaurisce la spinta offensiva

Cisco s.v. Dieci minuti senza sussulti

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy