Pordenone-Padova, il doppio ex Nichele: “Non c’è dubbio, tiferò per i neroverdi”

Pordenone-Padova, il doppio ex Nichele: “Non c’è dubbio, tiferò per i neroverdi”

Intervistato da Il Messaggero Veneto, il doppio ex di Pordenone e Padova Matteo Nichele ha svelato di avere i neroverdi ancora nel cuore: “Non c’è dubbio: tiferò per il Pordenone – sono le parole del centrocampista, ora al Grosseto (serie D) – E’ una società, una maglia che ho sentito mia più di tante altre. Quando sono arrivato, nel 2012, la squadra aveva un seguito relativo. In due anni io e gli altri compagni abbiamo costruito tanto. Cercavamo, facendoci vedere in città, di creare attaccamento ai colori. I risultati poi ci hanno dato una mano». E’ infatti diventato un idolo: è stato ed è tuttora uno dei giocatori più amati. «L’annata in cui abbiamo vinto campionato e scudetto non la dimenticherò mai. Il nostro era uno spogliatoio di amici. Anche a Padova sono stato bene, ma a Pordenone è stato favoloso, anche perché siamo saliti in Lega Pro all’ultima giornata. La pressione era forte, ogni gara dovevamo vincerla, visto che il Marano non sbagliava un colpo: soltanto un gruppo vero, come lo era il nostro, poteva centrare quella promozione». Quanto darebbe per essere del match, lei che avrebbe potuto far parte di questi gruppi? «Tanto. Purtroppo i dirigenti, nella costruzione delle squadre, valutano di più i giocatori retrocessi dalla Lega Pro rispetto a quelli che salgono dalla D. Ormai sono cose che accetto. Sarei rimasto più volentieri a Pordenone che a Padova. E’ andata così. Ora tifo per i “ramarri”: spero che vadano ai play-off».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy