Pordenone-Padova, le pagelle: Emerson il più positivo, ma dalla cintola in su si salva solo Madonna

Pordenone-Padova, le pagelle: Emerson il più positivo, ma dalla cintola in su si salva solo Madonna

Commenta per primo!

Bindi 6,5: Una sola parata “ad effetto” nella sua gara: quella sulla velenosa punizione di Burrai al 84’. Quanto al resto, concentrazione ed efficacia in fase di uscita.

Cappelletti 6: Compensa qualche leggera sbavatura arretrata con la propositività offensiva. Non è infatti raro vederlo scendere sulla destra per dar manforte a Madonna. Cerca il gol dell’1-0 già in avvio di gara, ma non centra lo specchio della porta.

Emerson 6,5: Torna a dimostrare il suo valore dopo le opache prove delle scorse settimane. Questo perché non solo vince nettamente il duello con Arma effettuando numerosi interventi risolutori, ma anche perché sforna una grande quantità di lanci dalle retrovie in direzione dei compagni più avanzati. Certo, la precisione è a volte da rivedere, ma va più che bene così.

Russo 6: Attento a non prendersi rischi, fa buona guardia nella sua zona di competenza. Ordinato.

Madonna 6: Inizialmente è tra i più positivi, ma nella ripresa trova decisamente meno spazi, complice l’atteggiamento più conservativo assunto dal Pordenone. Comunque attento in copertura.

Mazzocco 5: Fango, campo pesante, dirimpettai tecnici a cui rubare palla: gioca nel suo habitat naturale. Ma delude. Va spesso in affanno e non riesce a fare filtro di fronte alla difesa. Sostituito all’ora di gioco.

(dal 60’ Alfageme 5,5): Non fornisce la necessaria vivacità al reparto offensivo nell’ultima mezz’ora. Da segnalare solamente una debole conclusione da fuori area verso i pali di Tomei.

Mandorlini 5: E’ uno degli ex della serata, il terreno del “Bottecchia” lo conosce bene, ma ancora una volta il suo contributo latita in entrambe le fasi. Poca impostazione, poca interdizione. Che periodaccio!

De Risio 5,5: Il contrario di Madonna: parte male, apparendo in affanno e fuori fase, poi “emerge” con personalità nell’ultimo terzo di gara. Sua la prima delle due conclusioni biancoscudate della ripresa, al minuto numero 75.

(dall’80’ Bobb s.v.)

Favalli 5,5: Nel complesso non demerita, anche se le discese offensive non si rivelano frequenti come in altre occasioni. Il problema è che provoca il rigore pordenonese atterrando Semenzato in area di rigore a metà primo tempo. Ingenuità che costa cara…

(dall’85’ Tentardini s.v.)

Altinier 5: Mai pericoloso, gonfia la rete solamente a gioco fermo, in avvio di ripresa. Spesso, quando la manovra non è fluida, è lui il primo a farne le spese. Quanto servirebbero le sue zampate in questo periodo!

De Cenco 5,5: Lotta e si sacrifica a servizio della squadra, ma punge troppo poco in avanti. Continua anche a mancare il dialogo con Altinier, nonostante l’abnegazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy