Pro Piacenza-Padova, Sentinelli: “I biancoscudati sabato possono spuntarla. Magari segna Ilari e mi dedica il gol”

Pro Piacenza-Padova, Sentinelli: “I biancoscudati sabato possono spuntarla. Magari segna Ilari e mi dedica il gol”

Commenta per primo!

Uno dei protagonisti della promozione del Padova della scorsa stagione, il difensore Davide Sentinelli, ora gioca nell’altra squadra di Piacenza, quella più gloriosa e in testa al proprio girone in serie D con un vantaggio importante che fa già pensare alla possibile salita in Lega Pro nella prossima stagione: “Tredici punti di vantaggio sulla seconda sono un bel bottino. Meglio di così difficilmente potevamo fare, sono cinque anni che questa società cerca di tornare nei professionisti, dove gli compete”. All’orizzonte un possibile derby della città di Piacenza quindi ma intanto la Pro sabato sarà avversaria del Padova, del quale Sentinelli ha ottimi ricordi come racconta al Gazzettino: “Tolta la delusione iniziale per il distacco il mio rapporto non è cambiato. Sento ancora spesso i compagni, mi è dispiaciuto lasciare il gruppo e una piazza così importante non per la scelta tecnica che ho rispettato anche vista l’età che non gioca dalla mia parte”. Per Sentinelli, 37 anni a Febbraio, l’anno scorso 27 presenze e 4 reti con la maglia biancoscudata, ma soprattutto un legame con i compagni che continua a coltivare: “Con Niccolini c’è un bel rapporto di amicizia, mi dispiace per il suo infortunio ma so che tornerà più forte di prima e sta già lavorando per questo. Per sabato penso il Padova possa spuntarla, ha giocatori importanti come Diniz e Neto e mi aspettavo un po’ di più ma con il cambio di categoria qualche difficoltà ci può stare. La società però sta facendo un gran lavoro e non vi deluderà. Mi farebbe piacere un gol di Dionisi che non segna da anni o anche di Ilari, da amico e romano poi così mi dedica la rete”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy