Pro Piacenza-Padova, Viali: “All’andata i biancoscudati mi impressionarono”

Pro Piacenza-Padova, Viali: “All’andata i biancoscudati mi impressionarono”

Commenta per primo!

Missione sorpasso, ma con gli uomini contati: la Pro Piacenza prova a superare in classifica i biancoscudati, ma mister William Viali deve fare i conti con un centrocampo ridotto all’osso e l’attacco orfano di Cristofoli, accasatosi in settimana al Cuneo. A parte i lungodegenti Sall e Rieti, entrambi fermati da infortuni al ginocchio, salteranno la sfida di oggi anche i centrocampisti Carrus e Aspas, squalificati dal giudice sportivo, e pure Schiavini, che all’ultimo minuto si è preso la febbre e rischia di dover dare forfait. Due settimane fa, contro il Lumezzane, la Pro ha portato a casa la prima vittoria interna di tutta la stagione, e non vuole fermarsi: «Nelle ultime tre partite abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato», le parole del tecnico Viali. «Pillon è stato un mio allenatore e conosco bene il suo 4-4-2. All’andata il Padova mi aveva impressionato, e credo che oggi abbia meno punti di quelli che in realtà dovrebbe avere, anche se arriva da una serie utile di sei partite». Nel 4-3-3 piacentino è possibile l’inserimento di Ruffini a terzino con l’avanzamento di Cardin in mediana, qualora Schiavini non dovesse farcela; in avanti tridente composta da Martinez, Rantier ed Alessandro. Qui tifosi. Ad Alessandria si erano presentati in 120, oggi potrebbero essere anche qualcuno in più: sono attesi circa 150 tifosi biancoscudati allo stadio Garilli questo pomeriggio. Due i pullman in partenza all’ora di pranzo, uno dell’Aicb e uno della Tribuna Fattori, con anche diverse auto al seguito.
(Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy