Quattro giorni da incubo. E il Padova ora deve guardarsi alle spalle

Quattro giorni da incubo. E il Padova ora deve guardarsi alle spalle

Come un cielo di primavera che si annuvola all’improvviso, il campionato del Padova nel giro di quattro giorni è mutato radicalmente. Prima dell’impegno con la Feralpi i biancoscudati sognavano il primo posto, dopo il match con il Parma si pensa a salvare il terzo. Perchè alle spalle c’è il Pordenone a -3 punti, che domenica affronterà il Fano, mentre il Padova dovrà vedersela nel derby con il Venezia (lunedì sera). Anche per il Parma il prossimo impegno sarà agevole, visto che i gialloblu di D’Aversa ospiteranno l’Ancona, con un piede in serie D. Non è il caso di fare drammi, come è stato detto ieri sera in sala stampa, anche se il Padova ha fallito uno degli snodi cruciali della stagione, ovvero il secnodo faccia a faccia con il Parma. Nelle cinque partite che mancano capiremo se la squadra di Brevi è ancora in grado di stupire o se la benzina, dopo la straordinaria cavalcata, è finita. Ne parleremo anche questa sera su PadovaSport.tv nella puntata in esterna di PadovaNelCuore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy