Roberto Bonetto: “La classe arbitrale non ci ha trattato bene, Padova come piazza e società merita più rispetto”

Roberto Bonetto: “La classe arbitrale non ci ha trattato bene, Padova come piazza e società merita più rispetto”

Commenta per primo!

Ancora qualche episodio dubbio, dopo le lamentele di Pordenone ecco quelle di Cuneo che lasciano l’amaro in bocca in casa biancoscudata. L’amministratore delegato del Padova Roberto Bonetto, in Indonesia per lavoro, non ha potuto vedere la gara in diretta ma dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie sul pareggio in terra piemontese ha dichiarato al Gazzettino:  “Della partita con il Cuneo non parlo, ma ciò che mi sento di dire è che il Padova merita più rispetto dalla classe arbitrale. Non siamo stati trattati bene e finora siamo stati sempre in silenzio prendendo atto delle decisioni, però ultimamente hanno esagerato un pochettino e ho fatto presente a Bergamin che era arrivato il momento di fare sentire la nostra voce dato che non possiamo sempre subire in maniera passiva. Spero che il messaggio sia stato recepito. Non vogliamo favoritismi, ma il Padova merita rispetto per la piazza che rappresenta e per la società. Non puoi investire milioni di euro, e poi un arbitro non vede un rigore o un fuorigioco. Di recente anche nella partita con il Pordenone ci hanno trattato a pesci in faccia”.
Dopo quello accaduto in Friuli due settimane fa, domenica alcune decisioni arbitrali quantomeno dubbie nella ripresa, ossia un fallo di mano in area non sanzionato sulla conclusione di Sparacello e un fuorigioco inesistente su Cunico hanno fatto perdere la pazienza all’ambiente biancoscudato che vede i play-off come un miraggio anche alla luce della vittoria dell’Alessandria di ieri sera: “Dobbiamo impegnarci al massimo per cercare di vincerle tutte e sperare  – continua Bonetto –  da questa settimana la rosa sarà più completa e l’allenatore avrà l’opportunità di fare le scelte per schierare la squadra migliore. Dobbiamo credere ai play off fino a quando c’è la matematica, sperando che qualcuno non ci remi contro”.
Intanto il Padova comincerà a guardare all’anno prossimo e le strategie da mettere in atto saranno discusse da qui a breve come lo stesso a.d. biancoscudato fa sapere:  “Giovedì rientro in Italia, e dalla prossima settimana faremo tra noi soci qualche giro d’incontri. C’è da mettere in piedi la prossima stagione e faremo un ragionamento su tutto, società, budget, aspetto tecnico. L’allenatore ha lavorato molto bene, ha creato un buon gruppo e i risultati sono dalla sua parte. Siamo contenti del suo modo di operare. Ripeto, dalla prossima settimana cominceremo a prendere in esame la situazione in vista della prossima stagione”.
Nessuna novità invece al momento sul progetto del nuovo stadio, sempre comunque nei pensieri di Bonetto: “Nei prossimi giorni avrò una riunione con alcuni investitori per capirne le intenzioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy