Sala stampa Mantova-Padova, Pillon: “Complimenti a tutti, ora giochiamoci l’obiettivo playoff senza nulla da perdere”

Sala stampa Mantova-Padova, Pillon: “Complimenti a tutti, ora giochiamoci l’obiettivo playoff senza nulla da perdere”

Queste le parole dei protagonisti al termine di Mantova-Padova:

Pillon: “Faccio i complimenti ai miei ragazzi per il modo in hanno giocato contro una squadra ostica come il Mantova. Abbiamo quasi raggiunto aritmeticamente l’obiettivo salvezza, per cui ora guardiamo avanti, pronti a giocare le restanti partite una per volta, senza nulla da perdere. Gli impegni contro Pavia e Pordenone saranno dunque fondamentali per capire se potremo raggiungere l’obiettivo playoff. Purtroppo però ho qualche rammarico per due-tre punti di troppo persi per strada in questi tre mesi. Non sarà facile raggiungere questo obiettivo, ma ci proveremo. Per quanto riguarda la partita, sono soddisfatto sotto tutti i punti di vista, abbiamo giocato meglio anche in fase offensiva, sfruttando bene entrambe le corsie esterne. E’ lì che è stata fatta la partita. Bene anche l’aggressività sin dal primo minuto, con un pressing costante sui portatori di palla avversari. E’ una cosa su cui avevamo lavorato in settimana, perché se si recupera palla in avanti poi ci sono meno metri da coprire per rendersi pericolosi. Il loro gol? Non ho visto se era regolare o meno, ma dopo averlo subìto ci siamo immediatamente arrabbiati e abbiamo subito ristabilito le distanze. I cambi di formazione? Sono contento, perché ormai anche i neoarrivati sono entrati bene nei meccanismi. Dualismo Finocchio-Petrilli? Più i miei giocatori mi mettono in difficoltà meglio è… Spero allora di avere tanti rompicapi anche in futuro!”

Altinier: “Abbiamo ottenuto tre punti importanti, in occasione del mio gol non ho esultato in segno di rispetto per una società nella quale sono cresciuto e nella quale ho giocato. I gol in trasferta? E’ vero, segno più fuori casa che all’Euganeo, ma il mio impegno non cambia in base al fattore campo. Cerco di dare sempre il massimo, poi le statistiche lasciano sempre il tempo che trovano… La classifica? La salvezza è ormai raggiunta, ed è un gran traguardo con così tante giornate d’anticipo. Per quanto riguarda invece i playoff, beh, proveremo a raggiungerli e non molleremo. In questo senso, quello contro il Pavia sarà uno scontro diretto molto importante. Cerchiamo dunque di proseguire la nostra striscia positiva. Una dedica? Alla società ed ai miei compagni, per festeggiare la permanenza in Lega Pro”.

Finocchio: “Sono molto contento sia per i miei gol che per la vittoria della squadra. Questo successo rende anche più interessante la nostra classifica e le prossime partite. Siamo partiti subito forte con l’obiettivo di andare in vantaggio e di mettere il Mantova in difficoltà mentale, e così è stato. I due gol? Nel primo sono andato via sulla fascia ed ho calciato sotto la traversa. E’ un consiglio che mi avevano dato Tomei e D’Arsiè, i due portieri del Pordenone. “Quando arrivi sul primo palo non calciare basso, perché i portieri tendono sempre a tuffarsi”, mi dicevano. Ed hanno avuto ragione. Per quanto riguarda il secondo, beh, grande merito a Neto Pereira per avermi servito quel pallone. Il mister chiede sempre ai noi esterni di aggredire la profondità e così ho fatto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy